Articoli

Blog

Villa del Balbianello

Laghi, laghi, laghi. se dovessi descrivere l’estate 2020 e il periodo tra i due lockdown direi che nessun elemento del paesaggio ha influenzato la mia scelta di visitare ciò che ho visitato come la presenza di un lago: che siano il Lago Albano o quello di Nemi (con i miei articoli sui Castelli Romani), il Lago Maggiore (con le splendide Terre Borromeo come Rocca di Angera, Isola Bella, Parco Pallavicino ma anche l’Eremo di Santa Caterina del Sasso Ballaro), o quello di Como poco ha importato: il 2020 è stato senza dubbio l’anno dei laghi. Ed è proprio su questo ultimo lago che vi porto per scoprire un luogo iconico: Villa del Balbianello.

Perchè Villa del Balbianello? Era davvero da tanto tempo che volevo visitarla e, da amante della saga di Star Wars, così come il Pirata, per noi questo luogo è una tappa obbligata: è qui infatti che sono state girate alcune delle scene più romantiche di Star Wars – L’Attacco dei Cloni. Potevamo farci sfuggire un’occasione simile data la nostra vicinanza con il Lago di Como? Ovviamente no! E dunque, in occasione del mio compleanno, ci siamo diretti proprio a Villa del Balbianello, un luogo che è rimasto nel mio cuore.

Dove: Via Guido Monzino, 1, 22016 Tremezzina (CO) – Lombardia

 

Storia di Villa del Balbianello

Al contrario della maggior parte delle suggestive ville lariane, quella del Balbianello non nasce come una dimora patrizia bensì da ciò che rimaneva di un preesistente convento, di costruzione ignota. Il primo fautore della nascita di ciò che oggi vediamo è senza dubbio il cardinale Angelo Maria Durini, il quale acquistò il territorio di Balbiano e in seguito i territori della penisola boscosa di Lavedo che lui rinominò come “Balbianello”. Siamo nel 1793.

Anche se non sono noti gli interventi sui preesistenti corpi di fabbrica, si sa per certo che Durini fece costruire la loggia, ancora oggi presente: uno dei luoghi più suggestivi di Villa del Balbianello, da cui si gode di una splendida e unica vista del lago. Il cardinale potè godere poco di questa vista perchè si spense nella tenuta di Balbiano nel 1796.

Villa del Balbianello e la sua famosa loggia

La proprietà passò al Conte Luigi Porro Lambertenghi il quale ospitò per lungo tempo Silvio Pellico come precettore dei suoi figli (circostanza ricordata anche dallo scrittore nel suo capolavoro Le mie prigioni). La proprietà non rimase però nelle mani della famiglia Lambertenghi a causa dei mutamenti geopolitici di quel tempo che spinsero il Conte a vendere tutto il complesso a Giuseppe Arconati Visconti, un uomo anch’esso appartenente all’alta borghesia milanese: la famiglia Arconati Visconti trascorse molto tempo a Balbianello e apportò delle importanti migliorie. Giuseppe Arconati Visconti ospitò presso la villa numerosi luminari, poeti, letterati e scienziati tra cui Giovanni Berchet, Giuseppe Giusti e Alessandro Manzoni. Il figlio di Giuseppe, Gianmartino Arconati Visconti, fece apportare miglioramenti al giardino e alla loggia, ma al graduale declino del casato corrispose un progressivo abbandono della villa, che per più di trent’anni fu lasciata a sé stessa.

Villa Balbianello, con la morte di Gianmartino e l’estinzione della famiglia Arconati Visconti, cadde in rovina e vi rimase fino a che un ufficiale statunitense, Butler Ames, la rilevò e ne rinnovò il giardino. Nel 1974 Balbianello tornò a splendere di luce propria grazie all’acquisizione del complesso da parte di Guido Monzino, erede della famiglia fondatrice della Standa ed esploratore avventuriero: celebre alpinista, fu autore di ben 21 grandi imprese alpinistiche e sociali fra cui la prima ed unica ad oggi spedizione che ha raggiunto il Polo Nord con slitte trainate da cani e con equipaggiamento originale confezionato dagli eschimesi di Qaanaaq nel 1971.

Il Museo delle Spedizioni

L’impronta del Monzino è evidente ancora oggi: Villa Balbianello infatti ospita il “Museo delle Spedizioni” dove sono raccolti numerosi cimeli dell’esploratore. Nel 1988 l’alpinista morì e lasciò Villa Balbianello al FAI, ancora oggi proprietario di questa splendida residenza.

Villa del Balbianello è stata scelta come location da alcuni registi per pellicole anche molto apprezzate come Piccolo mondo antico di Mario Soldati, Un mese al lago di John Ruin, Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni di George Lucas, Casino Royale di Martin Campbell.

Struttura di Villa del Balbianello

Scattate innumerevoli foto e acquistato, come sempre, il libro del FAI inerente al luogo, mi sono soffermata un ultimo momento a guardare dalla loggia il lago: non so se mi sposerò mai in questo luogo (la logistica è un po’ a sfavore e il prezzo per l’affitto è tutt’altro che conveniente) ma per un attimo ho potuto sognare di essere anche io su Naboo e di avere al mio fianco un Cavaliere Jedi. Spero poi che l’epilogo di questa storia sia dolce e tenero e non catastrofico come ne “La Vendetta dei Sith”.

Insieme al Pirata a Villa del Balbianello

 
Scoprendo il Lago di Como: il Lago di Como è uno splendido lago che racchiude località speciali ed uniche. Se volete visitare i dintorni di Villa del Balbianello vi consiglio di dirigervi verso Villa Carlotta, a Tremezzina, o di percorrere il “Chilometro della Conoscenza” che parte da Villa Olmo e termina a Villa Sucota”. Se invece volete visitare qualcosa di più “cittadino”, potete dirigervi a Bellagio, uno dei luoghi più turistici del Lago.
Se volete poi gustare un pranzo veloce ma sfizioso vi consiglio il Bar Il Golfo, proprio sul lungolago di Lenno, in Via dei Barcaioli 19.

Commenti

  • Lisa Trevaligie Travelblog
    13 Aprile 2021

    Adoro perdermi nelle dimore storiche, soprattutto se hanno ospitato personaggi illustri delle storia e della letteratura italiana e internazionale. I giardini poi rimangono la mia zona preferita di tali edifici. Mi piace immaginarmi, a spasso tra le aiuole, una dama d’altri tempi in cerca di respiro.

    reply
  • 14 Aprile 2021

    Bellissimo post! Soprattutto la descrizione della ricerca del parcheggio XD
    Credo che sia un bene veramente unico e che meriti davvero una visita!!!

    reply
  • 14 Aprile 2021

    Sono d’accordo con te, il 2020 è stato l’anno dei laghi! e grazie a voi blogger ho scoperto tantissimi posti bellissimi, come questo che ci hai descritto da visitare!

    reply
  • firstepilprimopasso
    14 Aprile 2021

    Che bella gita che ti sei regalata. La zona del Lago di Como la conosco veramente poco, ma dai tuoi racconti sembra proprio molto bella e interessante. Mi piacerebbe molto visitarla, magari a fine estate… Seguirò i tuoi consigli!

    reply
  • Alice
    17 Aprile 2021

    Mi ha sempre affascinato tantissimo ma non ho ancora avuto il tempo di andarci purtroppo. Non sapevo avessero girato delle scene di Star Wars!!

    reply
  • 17 Aprile 2021

    Che spettacolo!!! Stavo proprio ricercando questo tipo di informazioni, sulle ville particolari e incantevoli da visitare sul lago di Como! Bell’articolo!

    reply
  • antomaio65
    20 Aprile 2021

    Ho adorato Villa del Balbianello per la vista sul lago, il giardino meraviglioso e soprattutto per la storia di Guido Monzino un personaggio davvero incredibile! ps, ho avuto la fortuna di trovare immediatamente parcheggio e di godermi la salita in una tiepida mattina di primavera!

    reply
  • 20 Aprile 2021

    Ricordo Villa Balbianello come location di Casinò Royale. Peccato tu non abbia goduto a pieno della bellezza del posto, occasione buona per tornarci, non pensi?

    reply
  • 21 Aprile 2021

    Ma che splendore, questa villa. Sembra una struttura molto bella, ma soprattutto ha una posizione invidiabile, affacciata sull’acqua. Da inserire assolutamente nelle cose da fare!

    reply
  • Bru
    23 Aprile 2021

    Che posti ! ogni volta che leggo articoli che riguardano le nostre chicche Italiane mi viene voglia di partire e andare a vederle, belle anche le foto

    reply
  • 23 Aprile 2021

    Una delle ville più belle che si possono vedere sul Lago di Como!

    Ci sono stata l’anno scorso, ma conto di tornare per soffermarmi successivamente anche nel vicino orrido di Nesso.

    Stupendo il tuo articolo

    reply
  • 28 Aprile 2021

    Malgrado io sia spesso in quella zona, non ho mai visitato questa bellissima villa. Ho letto con piacere la sua storia e dell’interessante museo all’interno. Il FAI conserva e ristruttura dei veri gioielli, testimonianze in calce e mattoni della nostra storia. Non mancherò di visitarla.

    reply
  • 4 Maggio 2021

    Come ti dicevo ho proprio voglia di organizzare qualcosa su un lago, questa villa è meravigliosa e il contesto così storico in un panorama simile mi attira proprio, grazie per questi belli spunti.

    reply
  • 28 Maggio 2021

    Grazie Eliana! I tuoi articoli sono sempre interessantissimi e ricchi di spunti e ispirazioni. Il lago di Como era già inserito nella lista delle mie prossime mete e non appena sarò là, visiterò volentieri questa stupenda villa.

    reply
  • 29 Maggio 2021

    Villa del Balbianello è stata una delle gite che più ha messo d’accordo tutta la famiglia: marito e figli felici di recarsi in uno dei luoghi di Star Wars, mentre io affascinata dalla villa, dal suo parco e dal museo con tutti quei cimeli di viaggio! Stupendo poi arrivare via barca e tornare a piedi attraverso il sentiero nella natura. Una gita che rifarei!

    reply

Ti è piaciuto l'articolo? Scrivimi il tuo pensiero :)

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit sed.

Follow us on
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: