Image Alt

Blog

La Panchina Gigante dell’Alpe Chiaro

Era da tempo che volevo scrivere un articolo sull’Alpe Chiaro e sul trekking da fare per raggiungerla: una passeggiata semplice, quasi tutta in piano, adatta a grandi e piccini. Quest’anno finalmente ho l’opportunità di farlo incentrando l’articolo sulla vera protagonista di questo trekking: la Panchina Gigante n. 223 dell’Alpe Chiaro!

Regione: Lombardia
Zona: Valle Muggiasca
Comune: Bellano (LC)
Difficoltà escursionistica: E
Dislivello: 49 metri
Abbigliamento: scarpe da tennis (come le Skechers) o scarpe da trekking leggere

La Panchina Gigante Rossa numero 223 di Bellano (Alpe Chiaro)

La Panchina Gigante Rossa numero 223 è una grande panchina di color rosso e bianco installata il 19 giugno 2022 presso la località Alpe Chiaro di Vendrogno, all’interno del territorio del Comune di Bellano. Dopo le installazioni nella vicina Provincia di Bergamo e in quella di Sondrio tocca anche alla Provincia di Lecco: quella installata all’Alpe Chiaro e infatti la prima Big Bench ufficiale installata all’interno del territorio lariano.

La Panchina Gigante Rossa #223 dell’Alpe Chiaro

Un vero e proprio simbolo che si aggiunge all’Orrido per il Comune di Bellano, sempre più lanciato verso un turismo sostenibile e responsabile: la zona dell’Alpe Chiaro rientra infatti all’interno della pertinenza di questa splendida città adagiato sul Lago di Como, una città che negli ultimi anni ha visto il comparto turistico aumentare grazie a scelte mirate e consapevoli.

Donna Vagabonda e la Panchina Gigante 223

La Panchina Gigante 223 valorizza ancora di più il belvedere dell’Alpe Chiaro, un luogo molto amato dagli abitanti della Valsassina e della Valle Muggiasca e non solo: da sempre qui si danno appuntamento escursionisti e amanti del trekking per godere di uno dei panorami più suggestivi sul Lago di Como, perché dunque non installare una panchina che regali una vista ancora più mozzafiato? Una scelta davvero azzeccata.

Cosa sono le panchine giganti? Scoprilo cliccando qui!

Raggiungere la Panchina Gigante Rossa dell’Alpe Chiaro

Raggiungere la Big Bench Rossa 223 è davvero molto semplice e divertente: una volta raggiunta l’Alpe Giumello in automobile (la sosta presso l’ampio piazzale è di 3 euro giornaliera) si imbocca il sentiero in direzione del Rifugio Capanna Vittoria: noterete spesso le indicazioni di questo luogo quando salite in automobile verso Giumello e si trova davvero a pochi metri al di sotto del parcheggio, percorrendo il basolo tra le piccole casette dell’abitato.

Una volta superata la Capanna Vittoria (dove vi consiglio vivamente di fermarvi per pranzo per gustare polenta e cacciagione) proseguite sulla strada che diventa via via sterrata fino a giungere a un prato e a un piccolo boschetto: continuate sempre dritto seguendo la strada e da qui già potrete scorgere alla vostra destra il Lago di Como e alla vostra sinistra i centri abitati della bassa Valsassina. Il sentiero diventa leggermente più stretto ma il dislivello si mantiene quasi sempre costante: è proprio dopo il boschetto che troverete la prima indicazione per la Big Bench!

Proseguite fino a trovare un nuovo piccolo abitato: si tratta dell’Alpe Chiaro, ben segnalata da un cartello in legno: qui potrete abbeverarvi a una fontana con acqua freschissima e pura e riposare su una delle panchine, ma la meta non è comunque lontana.

Superata Alpe Chiaro e svoltando leggermente a destra seguendo il sentiero troverete una piccola azienda agricola (Az. Agricola Fondrini) che vende prodotti caseari: lasciatela sulla vostra sinistra e noterete il secondo cartello d’indicazioni per la Big Bench. Attenzione, essendo zona di pascolo il sentiero prosegue all’interno di una zona periodicamente recintata con la presenza di bovini: per ovviare a ciò si può proseguire seguendo il sentiero e rimanendo sulla parte bassa della strada vi sarà comunque possibile raggiungere la vostra destinazione.

Ancora un breve sforzo e…

Eccola là!

La panchina si mostra in tutto il suo splendore proprio affacciata sul belvedere del Cantun de Ciar, un luogo unico della Valsassina e della Provincia di Lecco raggiungibile da tutti grazie a un facile trekking adatto a grandi e piccini.

Il Belvedere dell’Alpe Chiaro

Il Belvedere del Cantun de Ciar permette di avere una visione a 180° sul Lago di Como: da qui è infatti possibile distinguere molto bene i centri abitati della sponda comasca e, nelle giornate terse e prive di foschia, spaziare lo sguardo fino al Lago di Lugano e alle Alpi Svizzere. Sono senz’altro ben individuabili Bellagio e lo sperone del Lago di Como, Menaggio e Villa del Balbianello, Dongo e Gravedona per elencare alcune località note. La parte lecchese è invece difficile da scorgere da qui e si nota solo una piccola punta riferibile all’abitato di Bellano.

La vista è a dir poco eccezionale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Seduti sulla Big Bench o direttamente sul prato si può respirare una rinfrescante brezza e sospirare soddisfatti godendosi uno spettacolo naturale che ha pochi rivali: grazie alla facilità del trekking è infatti un luogo davvero speciale che attira persone di tutte le età (mia nonna, alla veneranda età di 84 anni quest’anno – 2022- è riuscita a raggiungere il belvedere, seppur con le dovute pause) riuscendo sempre a regalare un’emozione.

Da qui è poi possibile proseguire compiendo l’Anello del Monte Muggio, un altro favoloso trekking di difficoltà E che permette di fare il giro di tutto il monte e di proseguire fino alla croce prima del rientro al parcheggio.

Dove ottenere i timbri e acquistare il passaporto

Raggiungere le Panchine Giganti è diventata una vera e propria sfida e questo ha permesso agli appassionati di “collezionare” letteralmente le panchine grazie alla presenza di un piccolo passaporto acquistabile generalmente presso alcune attività commerciali nei dintorni di esse: qui è poi possibile “far timbrare la panchina” con il timbro ufficiale. Di seguito vi riporto i luoghi dove potrete acquistare il passaporto (al costo di 10 euro) e dove potrete timbrarlo:

AZ. AGR. FONDRINI OSCAR – PUNTO VENDITA PRODOTTI DELL’ALPE

Loc. Alpe Chiaro – Bellano (LC) | Tel. 346.3775040 | Aperto tutti i giorni 8-20:00 da giugno a metà settembre.

RISTORO GENIO

Loc. Alpe Giumello, 7 – 23831 Casargo (LC) | Tel. 349.2920946 | Orari di apertura: da giugno a settembre tutti i giorni 8-19:00, da ottobre a maggio aperto il sabato e la domenica – e in tutte le festività – 8-19:00.

RIFUGIO ESCURSIONISTICO SHAMBALA

Loc. Alpe Giumello, 3/A – 23831 Casargo (LC) | Tel. 0341.802024 – 340.6722738 | Aperto tutto l’anno, esclusi i mesi di luglio, agosto e durante le festività natalizie. Aperto tutti i giorni 8-22:00, escluso il giovedì.

Rifugio – RISTORO CAPANNA VITTORIA

Loc. Alpe Giumello – Valsassina – 23831 Casargo (LC) | Tel. 0341. 840164 – 348.9612499 | Aperti tutto l’anno. Dalle 9 alle 22:00, chiusura il martedì.

Per aprire il file utilizzate un programma in grado di leggere i file con estensione gpx. come GPXSee

Guarda il video della mia escursione realizzato con l’App di Relieve!

Il trekking per la Panchina Gigante Rossa dell’Alpe Chiaro vi farà innamorare del Lago di Como e delle sue valli, è un’esperienza davvero unica e molto emozionante, una gita perfetta per tutta la famiglia!

Per saperne di più sulle Panchine Giganti visitate il sito ufficiale!

Mangiar bene all’Alpe Giumello: prima d’incamminarvi verso l’Alpe Chiaro o subito dopo aver svolto il trekking vi consiglio di fermarvi presto il Rifugio – Ristoro Capanna Vittoria dove potrete assaporare la squisita cucina autentica della Valsassina con piatti a base di carne e polenta, formaggi della valle e dolci davvero succulenti! Non ve ne pentirete! Se poi scendete e vi dirigete a Indovero, frazione di Casargo, fate tappa da IndoVino – Azienda Agricola per degustare gli eccellenti vini di Mattia Citterio e visitare la prima vigna della Valsassina in una cornice autenticamente romantica!

Vi è piaciuto questo articolo? Pinnatelo su Pinterest!

 

Vi è piaciuto il mio articolo? Scopritene altri sul Lecchese e dintorni!

Commenti

  • Lisa Trevaligie Travelblog
    2 Settembre 2022

    Mi piacerebbe creare un itinerario che comprenda le più belle big bench del nord Italia. Sto segnando man mano che le trovo postate, le più pittoresche e quelle che sono più vicine a vitigni in cui fare esperienze enogastronomiche. Segno subito anche questa!

    rispondi
  • Libera
    2 Settembre 2022

    Io adoro queste panchine giganti e so che ce ne sono alcune anche in Emilia, ma non ne ho ancora scovata una. Sarei curiosa di salirci.

    rispondi
  • Bru
    3 Settembre 2022

    Spero che il prossimo anno quando torno in Italia ci siano ancora queste panchine giganti, almeno una la voglio visitare anch’io

    rispondi
  • 3 Settembre 2022

    Splendidi luoghi, e se le panchine giganti servono a valorizzarle, ben vengano.

    Io ancora non ne ho vista una, ma sono una gran “bastian contraria” … 😂😂 Dovrò vedere di vederne almeno una.

    rispondi
  • 4 Settembre 2022

    Odi et amo: c’è chi le detesta e chi invece le ama; queste Panchine Giganti non hanno mezze misure. Io credo che possano comunque essere uno spunto per invogliare una famiglia o le persone a scoprire territori e luoghi meno famosi ma che regalano comunque viste impagabili (come nel caso della BB 223 del Cantun de Ciar) e che meritano quindi di essere presi in considerazione per una gita fuori porta od un fine settimana. Le visuali da quella grande panchina rossa sono impagabili, complimenti per le immagini che esaltano questo spettacolo naturale

    rispondi
  • 6 Settembre 2022

    Mi piacciono molto le panchine giganti e ho ancora in lista l’orrido di Bellano, potrei unire le due cose!

    rispondi
  • 6 Settembre 2022

    Mi sto segnando tutte le panchine giganti che hanno installato in Italia, soprattutto al nord, perchè le voglio fotografare tutte!
    Non mancherò anche da questa, grazie!

    rispondi
  • 6 Settembre 2022

    Vedo tantissime panchine giganti in giro per i social, ma non mi è ancora capitato di vederne una di persona! Non credo ce ne siano qui in Veneto, o almeno non ne sono a conoscenza. In ogni caso hai fatto proprio una bella passeggiata, quindi me la segno se mai sarò in zona!

    rispondi
  • 6 Settembre 2022

    beh ma che meraviglia!! il lago di como dall’alto è davvero unico! grazie per le dritte!

    rispondi
  • 9 Settembre 2022

    Proprio per quest’estate ho sentito parlare per la prima volta dell’Orrido di Bellano e me lo sono segnato per una futura escursione, ora aggiungo senza dubbio la panchina gigante! Io sono assolutamente pro queste panchine giganti, le adoro 😀

    rispondi
  • 10 Settembre 2022

    Trovo che le big bench siano un’ottima idea per rivalutare alcuni luoghi, ma che meraviglia è ammirare panorami così comodamente seduti/sdraiati??

    rispondi
  • viaggiacorrisogna
    11 Settembre 2022

    Che belle le panchine giganti, da quest’anno hanno iniziato ad installarle anche in Veneto, bella la sensazione quando si sale sopra.

    rispondi

Ti è piaciuto l'articolo? Scrivimi il tuo pensiero :)

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit sed.

Follow us on
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: