Image Alt

Big Bench Community Project: Donna Vagabonda c’è!

Nell’inverno del 2022 ho scoperto, quasi per caso, la presenza di alcune panchine giganti colorate posizionate in Oltrepò Pavese: timidamente, e non senza qualche sospetto, mi sono dunque diretta a Calvignano per vedere con i miei occhi la Big Bench situata proprio al di fuori dell’abitato.

É stato amore a prima vista!

Nei mesi successivi ho cercato informazioni su queste panchine e ho scoperto che quella di Calvignano non era che una delle moltissime sparse in tutta Italia. Durante il mio consueto ritiro montano di agosto, poi, #SuoceraVagabonda mi ha comunicato, entusiasta, che anche la Provincia di Lecco aveva la sua prima Big Bench, installata presso l’Alpe Chiaro, un luogo che spesso frequento quando sono a Casargo.

Alla Big Bench 223 dell’Alpe Chiaro!

E così durante un’assolata domenica estiva ci siamo diretti tutti alla Grande Panchina dell’Alpe Chiaro e qui è scattata ancora di più la voglia di osservare queste installazioni, di “collezionarle”, di annotare le mie esperienze sul Passaporto Ufficiale: non ho perso tempo e presso il Rifugio Capanna Vittoria ho acquistato questo prezioso strumento, immancabile per i “Panchinisti“, ossia coloro che si divertono a scoprire le Big Bench.

Il Big Bench Community Project

Ma come sono nate queste Panchine Giganti? Chi le ha pensate? E come si installano?

Sono tutte domande lecite che chiunque si pone quando vede una Big Bench: l’ideatore di queste opere è l’artista americano Chris Bangle, amante dell’Italia e da anni residente nelle Langhe. Bangle cercava un modo per valorizzare il paesaggio in maniera sostenibile ed emozionale e ha pensato a un concetto che conosciamo tutti: sedersi su di una panchina e ammirare il panorama in silenzio, in solitaria, in compagnia o per riprendersi dopo una faticosa camminata. Non bastava però “creare delle panchine” dato che non ci sarebbe stato nulla d’innovativo. Chris voleva di più: voleva che ogni frequentatore potesse sentirsi bambino, spensierato, felice e voleva far tornare al fruitore le emozioni (forse perdute) di chi rimane stupito con tanta facilità davanti a qualcosa di meraviglioso.

Ecco come sono nate le Big Bench.

Da una singola Panchina Gigante nata a Clavesana, nel cuore delle Langhe, queste installazioni si sono diffuse molto velocemente incontrando i gusti di molti viaggiatori, amministratori locali, proprietari terrieri e imprenditori che hanno deciso di aderire al Big Bench Community Project: un progetto portato avanti dall’associazione fondata proprio da Chris Bangle che intende valorizzare il paesaggio e sostenere le realtà locali attraverso il turismo lento e sostenibile.

Le Panchine Giganti sono dunque una realtà affermata in Italia e non solo (sono presenti anche in Gran Bretagna, Polonia, Germania e altri Stati), capaci di attrarre numerosi visitatori consapevoli o semplicemente incuriositi da queste strutture colorate e allegre.

Alla Big Bench 263 di Zavattarello!

Potenzialmente tutti i privati possono costruire una Big Bench: l’Associazione fornisce gratuitamente i progetti e le persone fisiche o gli enti possono costruire le Panchine Giganti grazie a fondi o manodopera volontaria; nessun fondo pubblico può essere utilizzato per la costruzione e per l’installazione di queste opere, un gesto per rimarcare quanto le Panchine debbano essere legate al territorio, alle persone che lo abitano e agli artigiani locali.

L’Associazione No Profit reinveste poi i suoi guadagni in progetti di rivalorizzazione del territorio, di turismo sostenibile e altre iniziative socialmente utili.

Sia sul sito che grazie all’applicazione per smartphone TabUi è possibile individuare in ogni momento le Big Bench e scoprire anche le strutture che forniscono gratuitamente il timbro ai Panchinisti: un consiglio, verificate sempre con una telefonata se gli esercizi commerciali sono aperti prima di visitare una Big Bench, soprattutto se lontana, al fine di assicuravi il timbro.

Attenzione: diffidate dalle Panchine non ufficiali, purtroppo ne vengono costruite molte senza autorizzazione da parte del Big Bench Community Project proprio per cavalcare l’onda del successo di queste opere d’arte.

Donna Vagabonda e Le Big Bench

Da amante del paesaggio e promotrice del turismo lento sono davvero entusiasta di poter essere una portavoce del progetto delle Big Bench attraverso il blog: non sono una volontaria ufficiale ma sono felice di poter partecipare, quando possibile, alle inaugurazioni, di scattare fotografie, di fare pubblicità agli eventi legati alle Panchine Giganti, di scriverne qui e di far conoscere questo grande progetto.

Alla Big Bench 247 di Gomo – Godiasco!

Sono molto attenta anche alle critiche che spesso vengono mosse a queste installazioni: al di là del gusto personale (le panchine possono non piacere, ci mancherebbe), spesso queste sono mosse senza che si conosca il vero contesto dell’installazione di una Panchina Gigante e ignorando le finalità del BBCP (Big Bench Community Project). Essendomi appassionata così tanto a questo progetto sento che è mio dovere mostrare invece il bello che c’è dietro a queste opere e le finalità benefiche del progetto stesso.

Alla Big Bench 147 di Retorbido!

Da agosto del 2022 dunque è diventata quasi una missione scoprire, immortalare, scrivere: tutto in un’ottica sostenibile e attenta al territorio. Quando è possibile, infatti, non manco di acquistare prodotti locali tipici dei luoghi che rilasciano i timbri per il Passaporto: per la maggiore vanno i vini (sempre tanto apprezzati da #PapàVagabondo), ma anche pasticcini, biscotti, composte e molto altro. Ogni timbro è una piccola possibilità di guadagno per le realtà del territorio e un arricchimento per me che scopro aziende agricole, ristoranti, pasticcerie e numerose altre attività che hanno scelto di entrare a far parte del circuito delle Big Bench, condividendo gli ideali dell’Associazione.

Vi ho convinti a scoprire le Big Bench? Allora non vi resta che sceglierne una e partire, non ve ne pentirete!

Ecco l’elenco delle Panchine Giganti di cui ho scritto, in ordine cronologico

Panchina Gigante 149 di Calvignano (PV)

Panchina Gigante 223 dell’Alpe Chiaro (LC)

Panchina Gigante 163 di Casteggio (PV)

Panchina Gigante 247 di Godiasco – Gomo (PV)

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit sed.

Follow us on
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: