Articoli

Blog

Isola Bella

L’ultimo luogo che ho visitato del Lago Maggiore prima della nuova emanazione delle restrizioni autunnali del 2020 è stato l’Isola Bella, un luogo quasi leggendario, edificato e modellato in più di 400 anni da architetti e artisti.

Storia dell’Isola Bella

L’Isola Bella è situata nel Lago Maggiore e fa parte del gruppo delle Isole Borromee nonchè delle “Terre Borromeo” di proprietà dell’omonima famiglia nobile (non perdetevi i miei racconti riguardo altri luoghi della famiglia come Rocca di Angera e Villa e Parco Pallavicino). L’Isola misura 320 metri di lunghezza e 180 di larghezza ed è in gran parte occupata dal giardino barocco all’italiana del Palazzo Borromeo.

Fino al 1632 l’Isola Bella, chiamata Isola Inferiore o Isola di Sotto, era un scoglio roccioso abitato solo da alcuni pescatori. La famiglia Borromeo infeudò numerosi territori del Lago Maggiore tra cui quello dove sorge l’attuale Stresa tanto che il golfo in questo luogo prese il nome di “Golfo Borromeo”. Le origini dell’idea di costruire un palazzo si fanno risalire a Vitaliano I Borromeo ma l’esecutore materiale di questo progetto fu Carlo III Borromeo che iniziò la costruzione di questo luogo dedicato a sua moglie Isabella D’Adda. Anche l’isola venne dedicata a Isabella e da quel momento in avanti si chiamò ufficialmente “Isola Bella”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La storia dell’Isola da qui in avanti si intreccia totalmente con quella del Palazzo Borromeo che venne costruito grazie a questa potente famiglia: dapprima Carlo III e poi Vitaliano VI si dedicarono totalmente a questa causa: Vitaliano VI dedicò moltissimo tempo per rendere grande questo luogo e non è difficile pensare proprio a lui quando si pensa al palazzo. Carlo IV completò la costruzione dei giardini e l’isola venne ristrutturata in modo da trasformarla in una nave fantastica, in cui il palazzo ricopriva il ruolo della prua e il giardino con l’anfiteatro la poppa: il progetto prevedeva un approdo lungo davanati al palazzo che però non venne mai realizzato.

Oggi l’Isola Bella è una delle principali attrazioni del Lago Maggiore e i visitatori qui si dirigono soprattutto per visitare il Palazzo Borromeo e i suoi favolosi giardini. Il resto dell’isola è occupato da piccole attività commerciali come chioschi e ristoranti.

Isola Bella, personaggi storici e fatti

Le maggiori frequentazioni dell’Isola Bella risalgono al periodo di Gilberto V Borromeo, degni di nota sono sicuramente Napoleone Bonaparte con sua moglie Giuseppina di Beauharnais e la principessa del Galles Carolina di Brunswick: la principessa fu talmente colpita da questo luogo che vi soggiornò due volte, nel 1797 e nel 1805. Anche Giuseppina di Beauharnais si innamorò di quest’isola e tentò di convincere i Borromeo a vedere l’Isola Madre ma, incontrato il secco rifiuto della famiglia, si consolò con Villa d’Este a Cernobbio, divenuta di proprietà del figlio Eugenio.

Isola Bella fu sede anche dell’incontro tra Mussolini, Pierre Laval e Ramsay MacDonald (la conferenza di Stresa) volta a mantenere l’ordine e l’equilibrio politico dopo l’Anschluss tedesco.

Curiosità sull’Isola Bella

L’Isola Bella ospita una delle colonie italiane di chirotteri vespertilio di Capaccini (Myotis capaccinii) una specie considerata “vulnerabile” dalla IUCN e protetta.

All’Isola Bella si conclude il romanzo “Piccolo mondo antico” di Antonio Fogazzaro.

I meravigliosi giardini

Se accedete al giardino del palazzo e notate sul pennone più alto una bandiera rosso e blu significa che in quel momento è presente almeno un esponente della famiglia Borromeo all’interno del palazzo.

Dal 2002 i giardini dell’Isola Bella, insieme a quelli dell’Isola Madre, fanno parte del prestigioso circuito inglese della Royal Horticultural Society.

La mia visita a isola bella

Ho visitato Isola Bella insieme al Pirata sul finire di settembre del 2020, in un pomeriggio soleggiato e fresco: era un sabato e dopo pranzo abbiamo deciso di dirigerci a Stresa per visitare almeno una delle Isole Borromee dato che per il mio compleanno avevamo acquistato i biglietti cumulativi proprio per la visita delle Terre Borromeo. L’unico luogo che non siamo riusciti a vedere prima del nuovo divieto di spostamento tra le regioni è stata Isola Madre: un peccato davvero!

Lasciata l’auto presso il parcheggio a pagamento di Piazza Marconi ci siamo diretti verso il molo per salire su uno dei traghetti di linea della compagnia “Navigazione Lago Maggiore” (attenzione perchè nel parcheggio ci sono parecchi “procacciatori di clienti” per le compagnie private con costi anche superiori rispetto a quelli offerti dal servizio pubblico, valutate e scegliete bene voi in base alle vostre esigenze).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Acquistati i biglietti ci siamo diretti a Isola Bella: il traghetto da Stresa ci impiega circa 10 minuti e approdati ci siamo diretti subito a Palazzo Borromeo. Il Palazzo è davvero enorme e per una visita dettagliata non potete trascorrere meno di un’ora in questo incantevole luogo (che approfondirò in un altro articolo, stay tuned!). La parte più suggestiva è sicuramente quella del giardino: all’italiana e barocco, rappresenta il tripudio e il trionfo di una tra le famiglie nobili più influenti ancora al giorno d’oggi. All’interno del giardino si trovano numerosi pavoni bianchi: è stato davvero molto dolce vederli con i pulcini al seguito! Questi uccelli si sono abituati alla presenza umana ma nonostante ciò è bene non disturbarli né rincorrerli. La parte più suggestiva del giardino è sicuramente il Teatro Massimo con i suoi terrazzamenti, le statue e il mitico unicorno che capeggia su tutte le altre: di certo non si può non intuire perchè quest’isola si chiama “Isola Bella”!

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’attrazione principale dell’Isola è sicuramente il palazzo con il suo giardino, se non praticamente l’unica a causa delle sue ridottissime dimensioni: terminata la visita potete dare un’occhiata ai numerosi banchetti che vendono souvenir e godervi la vista del Lago Maggiore dall’estremità opposta a quella del giardino, come abbiamo fatto noi in attesa del traghetto di ritorno.

Vicoletto colorato dell’Isola Bella

Che dire, l’Isola Bella ci ha letteralmente stregato e conquistato: se volete passare una giornata romantica cullati dalla brezza del Lago maggiore, di sicuro dovete visitare l’Isola Bella!

L’escursione in pillole

  • Periodo di viaggio: fine settembre
  • Durata: un pomeriggio
  • Difficoltà: 2/5
  • Viaggio organizzato: no
  • Adatto a famiglie e bambini: sì

Un weekend sul lago Maggiore alla scoperta delle Terre Borromee: se anche voi siete appasionati di luoghi storici e meravigliosi, iconici del nostro Bel Paese, non potete non visitare tutti i luoghi delle Terre Borromee acquistando il biglietto combinato direttamente dal sito internet. Con il biglietto combinato ho potuto visitare Rocca di Angera e Villa e Parco Pallavicino.

Ti è piaciuto l’articolo? Allora pinnalo su Pinterest!

Commenti

  • 15 Marzo 2021

    È un luogo che mi ha sempre incuriosito e devo dire che le tue bellissime foto me lo confermano. Bellissimo sia il palazzo che i giardini. E che viste sul lago! Sicuramente un luogo da vedere!

    Rispondi
  • 16 Marzo 2021

    Ci credi che non sono mai stata sul Lago maggiore? E leggendo il tuo articolo mi rendo conto di essermi persa davvero molto! Devo provvedere al più presto possibile.

    Rispondi
  • 16 Marzo 2021

    Anche io ho adorato l’isola bella e ne ho parlato approfonditamente in un mio articolo sul blog. Consiglio sempre di vedere anche l’isola maggiore e quella dei pescatori per capire veramente il perché i Borromeo avessero scelto quell’istante per creare il loro bellissimo palazzo!

    Rispondi
  • foodeviaggi
    17 Marzo 2021

    Abbiamo sempre sentito parlare di questo posto, ma non ci siamo mai andate! Quei giardini sono splendidi e vorremmo davvero poter ritagliare del tempo per visitare l’Isola Bella. Vedremo se sarà possibile in estate, quando ci troveremo in Lombardia.

    Rispondi
      • foodeviaggi
        19 Marzo 2021

        Si sì era inteso x comodità .. dalla Toscana è più lunga e difficilmente si può fare in giornata!

        Rispondi
  • 17 Marzo 2021

    Anch’io sono stata nel tuo stesso periodo circa (in realtà Ottobre 2020).
    Mi è piaciuto molto e l’ho consigliata a tutti!!! Poi abbiamo fatto un salto all’isola dei pescatori per un delizioso pranzo!

    Rispondi
  • 17 Marzo 2021

    Le isole borromee sono un vero spettacolo. Sono stata a Isola Bella una vita fa e mi ricordo giardini spettacolari e scorci mozzafiato. Mi piacerebbe tornarci.

    Rispondi
  • Lisa Trevaligie Travelblog
    19 Marzo 2021

    Siamo stati tantissimi anni fa in visita al lago Maggiore, e ricordo solo una gran nebbia e nulla più. Infatti non abbiamo potuto visitare le isole, ne ci siamo potuti godere i paesaggi che quei territori potevano offrire. Siamo ripartiti il giorno dopo con la promessa di tornarci i condizioni migliori.

    Rispondi
  • 20 Marzo 2021

    Ci sono stata in un giorno di pioggia e pertanto non ho visto molto, gita rovinata per cui devo tornarci in quanto mi sono resa conto di aver perso molto dagli spunti del tuo articolo!

    Rispondi
  • 23 Marzo 2021

    Ho sempre sentito parlare dell’Isola Bella, ma non ci sono mai stata. Il tuo articolo è, come sempre, molto interessante e ben dettagliato. Mi piace conoscere la storia di questi luoghi e scoprire le vicende che girano intorno alle nobili famiglie. Il palazzo sembra molto bello e dalle foto noto che conseva ancora i suoi arredi originali.

    Rispondi
  • Ilenia
    26 Marzo 2021

    Mi hai fatto innamorare di questo luogo magico che già avevo avuto modo di apprezzare in alcune foto; non sapevo, inoltre, si potesse visitare. Una splendida scoperta che aggiunge una nuova tappa ad un luogo che sogno di vistare

    Rispondi
  • 27 Marzo 2021

    Conoscevo l’Isola Bella solo di fama, ma grazie alle tue foto ho potuto conoscere la sua bellezza. Purtroppo vivo un pò lontano per poterla visitare con una gita giornaliera, ma prima o poi ci sarà l’occasione giusta per ammirarla dal vero.

    Rispondi
  • 27 Marzo 2021

    Ci stata da bambina con i miei genitori quindi sono passati secoli, ma la bellezza dei giardini mi è rimasta impressa (al punto che ricordo ancora oggi come ero vestita in quella calda giornata di maggio). I dettagli sulla storia però non li ricordavo. Mi sa proprio che è ora di tornare a visitarla.

    Rispondi
  • 30 Marzo 2021

    Ovviamente prenderei subito il biglietto cumulativo per godermi tutte queste meraviglie. Adoro i giardini e… ho un rapporto speciale coi pavoni, non mi è però ancora capitato di vederne i pulcini.

    Rispondi
  • Raf
    31 Marzo 2021

    Anche per me il Lago Maggiore è stata l’ultima meta di viaggio. L’ho visitato proprio lo scorso autunno tra fine settembre ed inizi di ottobre. Ho approfittato del voucher della Regione Piemonte e ho trascorso tre notti in zona. Le tre isole Borromee sono tutte particolari e belle in modo diverso. L’Isola Bella è quella che ho amato di più per le viste di cui si gode dalle finestre del palazzo e per l magia dei suoi giardini. Una vera opera d’arte, di architettura e giardinaggio tutti armoniosamente combinati!

    Rispondi
  • Sara
    31 Marzo 2021

    Ho visitato il Lago Maggiore da piccola e non ricordo praticamente niente. Devo assolutamente recuperare, il tuo racconto e le tue foto cosi affascinanti ma hanno stregato. Organizzerò una gita da quelle parti appena si potrà!

    Rispondi
  • 3 Aprile 2021

    Bellissimo il palazzo e i giardini, conoscevo l’isola Bella solo di fama infatti non ci sono mai andata ma con il tuo articolo mi hai incuriosito. Aggiungo l’isola alla mia lista di cose da vedere.

    Rispondi
  • 4 Aprile 2021

    Per un attimo quando ho aperto il post pensavo avresti parlato dell’Isola Bella in Sicilia, vicino Taormina. Dimentico sempre della sua omonima in Lombardia, altrettanto bella!

    Rispondi
  • 14 Aprile 2021

    Non conosco la zona del Lago Maggiore e il tuo articolo è molto utile per orientarsi. Devo dire che i pavoni bianchi mi danno una motivazione in più per segnarmi questo posto, sono guardando le tue foto sono rimasta incantata.

    Rispondi
  • 18 Aprile 2021

    La zona del lago Maggiore è di una bellezza strabiliante! Mi ricordo che ci andai per la prima volta in gita alle elementari. Ne fui talmente entusiasta che per un mese non parlai d’altro!

    Rispondi

Ti è piaciuto l'articolo? Scrivimi il tuo pensiero :)

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit sed.

Follow us on
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: