Image Alt

Blog

Pianificazione di viaggio: Udine 2023

Lo sapete, se c’è un ponte o un breve periodo di vacanza la vostra Donna Vagabonda cerca di organizzare una gita fuori porta oppure, come in questo caso, un vero e proprio viaggio insieme a #PapàVagabondo alla scoperta di una delle città più eleganti dell’Italia settentrionale: Udine! Pronti a scoprire la pianificazione di viaggio a Udine?

Udine e dintorni

6-10 Dicembre 2023

Fotografia di Patrik Slezak da Unsplash

Fotografia di Patrik Slezak da Unsplash

Budget

400 euro a testa (circa).

Vaccinazioni 

Nessuna obbligatoria.

Visti

Nessun visto obbligatorio dato che siamo in Italia.

Viaggiare Sicuri 

Dalla Farnesina non risultano esserci problematiche relative a un viaggio in Italia. Per ulteriori informazioni, visitate il Sito ufficiale.

Perché ho scelto questo viaggio

Da un po’ di tempo a questa parte ho deciso di ampliare le mie conoscenze in campo artistico e sto approfondendo molto la figura di un pittore in particolare: Giovanni Battista Tiepolo. Ho stabilito, nel mio piccolo, di visitare le città in cui sono ospitate le sue opere in modo da avvicinarmi ancor di più a questo immenso artista (come per alcune mie incursioni a Milano dove ho scoperto Palazzo Clerici) e così ecco la mia scelta ricadere su Udine, denominata proprio “la città del Tiepolo”. Inoltre, non sono mai stata presso questo capoluogo e avevo voglia di ritornare in Friuli Venezia Giulia dopo la mia visita, insieme a Uomo Moribondo, di Trieste avvenuta durante le vacanze pasquali di quest’anno (2023, NdR). Se sarà possibile cercherò anche di tornare presso questa splendida città al fine di scoprirne un luogo davvero speciale: il Museo di Storia Naturale.

Sarà poi l’occasione giusta per visitare altre due cittadine che ancora non ho avuto il piacere di incrociare lungo il mio cammino: Cividale del Friuli e Aquileia, due importanti siti storici suggestivi dove spero di poter scattare fotografie indimenticabili (se il bel tempo mi assisterà!).

Insieme a #PapàVagabondo ci sarà davvero da divertirsi: grazie ai moltissimi viaggi affrontati insieme siamo molto ben rodati e le nostre esigenze estremamente simili mi hanno sempre portato a vivere emozioni uniche. Sono sicura che anche questo viaggio sarà un’ottima occasione per trascorrere tempo di qualità insieme!

La scelta dell’hotel 

Come sempre mi sono affidata a Booking, il portale per la scelta di Hotel che preferisco dato che mi ha sempre assicurato cancellazione gratuita e servizi adeguati, corrispondenti a quelli descritti. Ho prenotato a inizio Novembre per Dicembre, assicurandomi buone possibilità di scelta. Dovevo cercare una struttura non troppo lontana dal centro storico e con un parcheggio gratuito nei paraggi, o ancor meglio privato, in modo tale da utilizzare l’automobile soltanto per raggiungere Udine e per spostarmi verso Cividale e Aquileia l’ultimo giorno: sapete quanto tenga alla possibilità di rendere il più possibile sostenibile il viaggio e quanto ami camminare, quindi la mia scelta è ricaduta sul Marameo B&B.

La scelta del mezzo 

Per questo viaggio ho deciso di raggiungere Udine in automobile e poi di spostarmi a piedi o con i mezzi pubblici.

Itinerario 

Il focus del viaggio è sulla città di Udine e i suoi capolavori artistici. Non mancherà una visita approfondita al Museo Diocesano e le Gallerie del Tiepolo dove sono custoditi i maggiori capolavori cittadini dell’artista. Inoltre non mancheranno visite al Castello di Udine, al Museo di Arte Moderna di Casa Cavazzini, alla Cattedrale e ai maggiori luoghi di culto della città. L’ultimo giorno sarà dedicato alla visita di Cividale nel Friuli e ad Aquileia, sperando nel bel tempo e in una luce benevola per la fotografia.

Cosa portare in valigia 

Dato il periodo dell’anno, molto freddo in genere, l’abbigliamento sarà comodo e terrà conto delle basse temperature: ci si augura che il tempo possa esser magnanimo e che non si abbia bisogno di un ombrello ma, come sempre, bisogna essere pronti ad ogni evenienza, soprattutto in inverno. Porterò abiti abbastanza caldi, come pile, felpe e pantaloni imbottiti, ma non abbigliamento tecnico dato che non faremo escursioni naturalistiche. Come calzature mi sono affidata, ovviamente, alle insostituibili Skechers, comodissime per ogni tipo di camminata: ho acquistato un paio di stivaletti impermeabili, perfetti per previsioni incerte come in questo caso. Non mancherà poi una calda sciarpa in fibra di bamboo e la mia cuffia con il pon pon cucita da sua Maestà, Nonna in persona!

Prima di partire

Come sempre ho pianificato al meglio e nei minimi dettagli il mio viaggio: mi sono premurata di verificare che i musei fossero aperti durante il periodo di festa e il costo per ogni luogo. Ho dunque controllato le condizioni delle strade che dovremo percorrere, cercando anche percorsi alternativi nel caso ci fosse traffico intenso o necessità di modificare l’itinerario. É sempre bene, inoltre, partire con la consapevolezza che in questo periodo le condizioni climatiche potrebbero essere sfavorevoli: una controllatina al meteo non può che essere utile!

E voi siete mai stati ad Udine e in Friuli Venezia Giulia?

Raccontatemelo nei commenti!

Commenti

  • 17 Novembre 2023

    Sembra un bel programma

    Rispondi
  • 17 Novembre 2023

    Non ci sono mai stata a Udine, per questo ti seguo con piacere, mi farai scoprire bellissimi posti, ne sono sicura!

    Rispondi
  • Libera
    19 Novembre 2023

    Direi che hai organizzato ogni cosa al meglio, non mi resta che augurarti buon viaggio!

    Rispondi
  • Raf
    19 Novembre 2023

    Quando ho letto “Udine” mi sono sentita chiamata in causa: non potevo non leggere un articolo dedicato alla mia città natale. Mi diverte sempre conoscere le impressioni di chi visita la città con gli occhi del viaggiatore. Nel tuo caso, poi, è ancora più interessante conoscere le tue aspettative prima del viaggio vero e proprio. Il tuo programma mi sembra ottimo, ti consiglierei solo di prevedere una sosta gastronomica all’Osteria Al Marinaio, il mio locale preferito per assaggiare le specialità friulane senza troppi fronzoli.

    Rispondi
  • 20 Novembre 2023

    Mai stata a Udine, ma sicuramente non mancherei di portarmi abiti pesanti in questo periodo. Vivendo al sud raramente porto piumini e cappelli, li uso solo in occasioni di viaggio simili. Aspetto di conoscere la città attraverso la tua esperienza.

    Rispondi
  • 20 Novembre 2023

    Udine è una città splendida e fai benissimo a visitarla approfondendo le orme di Tiepolo. Sono certa che saprà incantarti. Non mancare di dedicare del tempo all’enogastronomia della zona: merita!

    Rispondi
  • 20 Novembre 2023

    Mai stata ad Udine e non l’avevo neanche mai considerata quindi sono curiosa di scoprirne di più nei prossimi post!

    Rispondi
  • 22 Novembre 2023

    Non ci sono mai stata, né a Udine né in Friuli in generale, per cui è una meta che mi incuriosisce moltissimo. Aspetto di saperne di più dai tuoi prossimi post!

    Rispondi
  • 22 Novembre 2023

    Pur essendo relativamente vicina, non sono mai stata a Udine, ma so che è una cittadina piacevole e a misura d’uomo. Curiosa di leggere quindi il tuo prossimo articolo sulla visita!

    Rispondi
  • Alessandra Cortese
    25 Novembre 2023

    Sono stata in Friuli un paio di volte e mi è piaciuto tantissimo…ci tornerei davvero volentieri perché ci sono tanti altri bei posti che vorrei visitare. Anch’io cerco di programmare x bene il tutto perché in questo modo si ottimizzano i tempi e si riducono al minimo le possibilità di trovare chiusi i musei.

    Rispondi
  • Arianna
    30 Novembre 2023

    Non sono mai stata a Udine, ho letto il tuo programma e mi sembra perfetto per vedere la zona. Anche io prossimamente andrò a Trieste e chissà magari un salto a Udine ci potrebbe stare, mi hanno parlato benissimo di questa città, sono curiosa.

    Rispondi
  • 6 Dicembre 2023

    Il Friuli è una regione che conosco pochissimo, sono stata solo a Trieste in mezza giornata quindi ti seguirò per scoprire di più su questa zona!

    Rispondi
  • 9 Dicembre 2023

    Ogni volta che sento parlare di Udine mi viene da sorridere perchè penso alla canzone di Ruggero dei Timidi , non so se la conosci, si chiama Torna a Udine! Detto questo, mi sembra un ottimo programma di viaggio, ti invidio soprattutto la parte che riguarda Aquileia e ti seguirò con piacere!

    Rispondi

Ti è piaciuto l'articolo? Scrivimi il tuo pensiero :)

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit sed.

Follow us on
%d