Image Alt

Blog

7 Cose da non perdersi a Praga

La Madre delle Città, Praga, è un vero scrigno colmo di tesori: piazze, edifici storici ma anche musei e luoghi di cultura unici al mondo. Durante il mio viaggio a Praga del 2022 ho avuto modo di scoprire una capitale giovane e frizzante e dal passato davvero glorioso: in ogni suo angolo si possono infatti ammirare bellezze nascoste e suggestive. Quali sono le 7 cose da non perdersi assolutamente? Ecco la mia personale lista!

1. Ammirare l’orologio astronomico e salire sulla torre del Municipio

Praga è famosa per molte cose: la sua storia, la birra e l’orologio astronomico. Se si pensa infatti ad una città famosa per questo incredibile congegno non si può non materializzarsi nella nostra mente la sagoma di quell’incredibile strumento tondo e variopinto. Lo Staroměstský Orloj (l’orologio della città vecchia) è infatti il simbolo del centro storico, il cuore pulsante di questa capitale. Raggiungibile da più direzioni a piedi o in bicicletta è il fulcro di Praga e attira a sé milioni di visitatori ogni anno. Una volta raggiunto però non limitatevi a farvi strada tra i turisti per scattare le foto più suggestive, ma entrate presso il Municipio e scalate la torre: non sono infatti in molti a conoscere la possibilità di ammirare la città dall’alto direttamente da questo luogo così simbolico e intriso di magia!

L’Orologio Astronomico di Prada

Grazie ad un particolare ascensore privo di barriere architettoniche è infatti possibile raggiungere la balconata panoramica: da qui si gode di una vista spettacolare sulla Città Vecchia e sui caratteristici monumenti. Che sia con le luci spumeggianti della mattina o quelle calde e romantiche del tramonto Praga vi apparirà come un luogo incantato indimenticabile!

Questo slideshow richiede JavaScript.

É possibile inoltre visitare anche le sale storiche del Municipio acquistando un biglietto combinato che permette sia la visita alla torre che quella di questi ambienti: secondo voi io cosa ho scelto di fare? Esattamente, l’esperienza completa che vi consiglio caldamente!


Municipio e Orologio Astronomico di Praga
Staroměstské nám. 1, 110 00 Praha 1-Staré Město, Cechia.
Apertura dal lunedì alla domenica: lunedì dalle 11:00 alle 21:00, i restanti giorni dalle 9:00 alle 21:00.
Biglietti acquistabili in loco.

2. visitare il complesso del Castello di Praga

In ogni viaggio a Praga non dovrebbe mai mancare una visita al complesso del Castello (Pražský Hrad): situato in posizione dominante, è il simbolo della storia ceca ed è uno dei luoghi storici meglio conservati e più suggestivi dell’intera città. Grazie al biglietto cumulativo è possibile visitare l’intero complesso in una giornata scoprendo l’antico Palazzo reale, la Cattedrale di San Vito (che conserva, tra le tante bellezze, anche una vetrata realizzata dall’artista Alfons Mucha), il celebre Vicolo d’Oro con le attività artigianali più caratteristiche della città, la Torre Sud della Cattedrale e molto altro ancora!

La Cattedrale di San Vito

Il Castello di Praga è stato fondato nell’anno 880 dal Principe Bořivoj Přemyslovci e nel corso dei secoli è stato ampliato e valorizzato: oggi è anche la sede degli uffici del Presidente della Repubblica e di numerosi uffici amministrativi.

Una delle sale del Castello

Patrimonio dell’Umanità UNESCO, è considerato il più grande complesso di questo genere al mondo con ben 70.000 metri quadrati di superficie occupata tra edifici, giardini e lastricato. Le esperienze che si possono fare al castello sono davvero molteplici: si può ammirare il nucleo più antico del potere ceco, rimanere estasiati dalla grandiosità della Cattedrale di San Vito, ammirare la città dalla Torre Sud dopo averla conquistata percorrendo 280 ripidi gradini e acquistare pregevole artigianato locale presso le botteghe del celebre Vicolo d’Oro, piccola zona residenziale che ha visto anche Franz Kafka tra i suoi abitanti!


Castello di Praga

119 08 Praga 1, Cechia.
Aperto tutti i giorni dalle 06:00 alle 22:00.
Biglietti acquistabili online e in loco.

Ulteriori informazioni potete trovarle sul sito ufficiale.

3. Passeggiare sul Ponte Carlo

Praga è una città che va vissuta a piedi: le innumerevoli viuzze e i vicoli lastricati del centro storico conducono quasi tutti a un’unica meta, il Ponte Carlo. Senza il suo Ponte più suggestivo Praga non sarebbe assolutamente la città che è: con le sue imponenti arcate permette il collegamento tra le due sponde del fiume Moldava, il più importante di questo Paese. Ciò che colpisce di più di questo maestoso ponte è la presenza di ben trenta statue qui posizionate tra il 1683 e il 1918: la più famosa è sicuramente quella di San Giovanni Nepomuceno, oggi meta di tantissimi turisti. Si dice infatti che toccarla porti fortuna e che chi lo fa tornerà sicuramente a Praga: un ottimo auspicio!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il Ponte Carlo, voluto dal Re Carlo IV che fece posare la prima pietra esattamente il 9 luglio 1357 alle 5:31 del mattino (un momento non casuale ma dall’alta valenza simbolica per il tempo), è un luogo intriso di magia e mistero: le statue troneggiano su entrambi i lati di questa imponente opera architettonica e sembrano proteggere, in qualche modo, chi decide di attraversare il ponte.

Donna Vagabonda e il Ponte Carlo

La statua di Giovanni Nepomuceno si trova nel punto esatto che, secondo la tradizione, vide la fine del santo, gettato nelle acque del fiume dopo essere stato giustiziato per non aver voluto infrangere il segreto confessionale con il Re Venceslao IV. Oltre a ciò si dice che il ponte crollò numerose volte durante le primissime fasi di costruzione e che il suo architetto, Petr Parléř, strinse un patto con il diavolo pur di riuscire a ultimare l’opera: il diavolo avrebbe tutelato il ponte se la prima anima che lo avesse attraversato fosse stata sua. L’architetto decise di sfidare il volere del demonio facendo quindi attraversare un gallo, ma questo, scoperto l’inganno, decise di rubare l’anima di sua moglie per vendetta (del resto a questo inganno il diavolo doveva essere abituato, pensate anche al Ponte Gobbo di Bobbio!)

Da qualunque prospettiva lo si ammiri, il Ponte Carlo è di sicuro uno dei monumenti più suggestivi dell’intera Praga!


Ponte Carlo
Karlův most, 110 00 Praha 1, Cechia.
Sempre percorribile a piedi.

4. Gustare un golosissimo trdelník

Sono ovunque, in ogni angolo della Città Vecchia e non solo, con la loro forma cilindrica caratteristica non potrete non assaggiarli: sono i trdelník, i dolci di Praga!

Trdelník in preparazione

Chiamati anche trdlo, trozkol o manicotti di Boemia, questi particolari pani dolci arricchiti con cioccolato, panna, granella, fragole e gelato, vengono serviti in numerosi negozi o piccoli baracchini: impreziositi con la cannella o con altri aromi, sono un lauto pasto (ricchissimo di zuccheri) e/o una valida merenda veloce che vi consentirà di apprezzare la tipica cucina… Ungherese!

Donna Vagabonda! C’è un errore!

E invece no: questi dolci non sono nati a Praga, ma giungono in questa città dall’Ungheria e dalla Slovacchia e hanno “invaso” la capitale ceca soltanto con l’esplosione del turismo: “del resto sono gustosi e facili da assaporare anche mentre si cammina o in attesa di un mezzo pubblico, perché non approfittarne?” Questo è quello che avranno pensato gli importatori del trdelník e nonostante non sia un dolce tipico sarebbe davvero un peccato non assaggiarlo almeno una volta!

5. godersi una rilassante gita in battello storico

Quale modo migliore di scoprire il Ponte Carlo e le sponde della Moldava se non a bordo di un battello? Numerose sono infatti le compagnie di navigazione che offrono la possibilità di compiere brevi crociere sul fiume alla scoperta dei punti nevralgici di Praga. Più suggestivo ancora è farlo con un battello storico della compagnia Pražské Benátky: con il programma di crociere “Praga Venezia” è possibile infatti scoprire la bellezza suggestiva della capitale ascoltando un’interessante audio guida in lingua italiana (e non solo) e immortalare la città attraverso diverse suggestive prospettive. Grazie al servizio offerto è possibile inoltre gustare uno snack e una bevanda a scelta tra varie opzioni, il tutto incluso nel prezzo del biglietto.

In battello sulla Moldava

Terminato il tour si può poi visitare il Museo del Ponte Carlo che narra le vicende della costruzione del celebre ponte e non solo: una vera full immersion alla scoperta della bellezza di Praga!


Compagnia Pražské Benátky

Platnéřská 4, Praga 1.

Ingresso adiacente al Museo del Ponte Carlo.

6. Scoprire i segreti del Granato Ceco

Se decidete di visitare il centro storico e dedicarvi anche allo shopping noterete che la Città Vecchia è la patria delle gioiellerie: sono numerose infatti quelle che propongono il pregiato granato ceco dal colore rosso sangue brillante! Attenzione però, la maggior parte di esse non vi proporrà però il vero granato ceco, ma alcuni “surrogati” provenienti anche da altri Paesi, meno pregiati ma venduti a prezzi davvero esosi.

Se volete acquistare il vero granato ceco e scoprirne la sua storia allora dovete proprio visitare il Museo del Granato Ceco, a pochi passi dal mitico Ponte Carlo: il Muzeum českého granátu è infatti uno dei pochissimi luoghi dove potrete comprare in maniera sicura queste splendide pietre preziose, oltre che scoprire la storia dell’estrazione del minerale e osservare famosi gioielli dove la pietra preziosa è davvero protagonista.

Grazie a una filiera tracciata e controllata e al marchio di autenticità sarete certi di poter acquistare un monile autentico e di grande valore: sono infatti molto poche le gioiellerie che trattano questo granato davvero famoso e, per evitare frodi e fregature, è sempre meglio comprare materiale certificato, cosa che potrete fare al museo grazie alla vastissima esperienza del personale a vostra disposizione!

Cerchi altri musei interessanti? Scopri quello delle Macchine del Sesso di Praga cliccando qui!

Museo del Granato Ceco

Karlova 8, Praga 1.

Aperto tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, dalle 10:00 alle 18:00.

7. Pranzare presso il locale più gattoso di Praga

Tutte le città possono vantare ristoranti e locali davvero particolari e sfiziosi: quando viaggio amo assaporare la cucina locale ma mi piace anche godermi un lauto pasto presso locali bizzarri e diversi dal solito. Se state cercando di vivere un’esperienza di questo genere allora dovete proprio fermarvi al Fat Cat, il locale per i gattari di Praga! Si tratta di una steak-house che propone hamburger succosi, carne alla griglia e cucina tex-mex oltre alle favolose birre di Praga: un locale pieno di energia e con un brand davvero insolito e divertente!

Donna Vagabonda al Fat Cat!

Tutto il locale è infatti adornato da “gatti grassi”: pelouche, quadri, stampe, disegni ma anche manifesti e oggetti di svariato genere immortalano gatti panciuti e satolli e divertono la clientela più variegata. Situato non lontano dal Ponte Carlo il ristorante è veramente molto ambito e vi consiglio di prenotare in anticipo un tavolo, soprattutto se siete una comitiva numerosa: le porzioni sono davvero abbondanti e il gusto eccezionale!

Se cercate un luogo diverso dai soliti dove poter gustare dell’ottima carne e non solo il Fat Cat farà proprio al caso vostro!


Fat Cat

Karlova 44, Praga 1.

Aperto tutti i giorni dalle 7:00 alle 23:00.

Per prenotazioni e altre informazioni visitate il sito ufficiale.

Praga è una città straordinaria che offre storia, divertimento e cultura: è una città ricchissima di monumenti, musei e luoghi di svago, adatta a giovani e famiglie ma anche a chi vuole godersi la splendida capitale a piedi e ai propri ritmi.
Una città che guarda al futuro, orgogliosa del suo glorioso passato.

E voi siete mai stati a Praga? Che cosa consigliate assolutamente di vedere e da fare? Raccontatemelo nei commenti!

Scoprite altri articoli su Praga!

Commenti

  • 24 Gennaio 2023

    Che belli i locali “gattari”! Non sono mai stata a Praga ma credo proprio che se dovessi riuscire ad organizzare un viaggio in città il ristorante Fat Cat sarebbe la mia prima tappa! Poi satolla comincerei ad esplorare il resto della città…

    Rispondi
  • 25 Gennaio 2023

    Ma come ho fatto a perdermi il locale dei gattari a Praga?? Una gattara come me! Devo tornare a Praga!

    Rispondi
  • antomaio65
    25 Gennaio 2023

    Anche se sono passati ormai molti anni ho un ricordo bellissimo di Praga, una città giovane e vivace. Non ricordo di aver assaggiato quei dolci ungherese… come ho potuto???

    Rispondi
  • 25 Gennaio 2023

    Ho un conto in sospeso con Praga dai tempi del liceo: ci dovevamo andare in gita, ma poi l’hanno cancellata! Da allora sono passati secoli e non ho ancora avuto occasione di riprogrammare, e da allora sogno di provare i trdelník, che anche se non sono tipici secondo me meritano!

    Rispondi
  • 25 Gennaio 2023

    Ecco, Praga è una delle capitali europee che mi attira tantissimo e che vorrei tanto visitare. Ho anche programmato il viaggio un paio di volte, ma ho sempre cambiato destinazione alla fine. Prima o poi ce la farò!

    Rispondi
  • 25 Gennaio 2023

    Fatto quasi tutto! Sono addirittura riuscita a mangiare il dolce tipico senza glutine! Non ho fatto la gita in battello però!

    Rispondi
  • 28 Gennaio 2023

    Praga è ancora un dolce sogno che rincorro da troppo tempo… ma prima o poi la raggiungerò e non mi perderò nessuna delle 7 cose che consigli di fare in questa splendida città!

    Rispondi
  • 30 Gennaio 2023

    Praga mi è piaciuta moltissimo e mi sono goduta tutte le bellezze della città sotto la neve. Sono rimasta particolarmente colpita dal quartiere Malà Strana e le sue mille storie. Ci tornerei volentieri in primavera, per vedere tutti i suoi colori.

    Rispondi
  • 30 Gennaio 2023

    Mi sono segnata un pò di cose perchè voglio andare a Praga, è tanto che lo dico ma credo che sia arrivato il momento. Che luogo meraviglioso, stili diversi che si fondono alla perfezione, mistero e arte allo stato puro.

    Rispondi
  • 31 Gennaio 2023

    Praga è una città ricca di storia, cultura e bellezze naturali che la rendono una meta ideale per i viaggiatori. Con così tante attrazioni da vedere, può essere difficile decidere cosa non perdere.

    Rispondi
  • 1 Febbraio 2023

    Sicuramente tutte queste cose sono un must per Praga, io includerei anche visitare il ghetto e il cimitero ebraico, che mi sono piaciuti tanto!

    Rispondi
  • 1 Febbraio 2023

    Io amo tantissimo Praga, dove vado tutti gli anni senza eccezione, e concordo con il tuo itinerario di visita in tutto e per tutto con solo un piccolo neo: il Fat Cat.
    Trovo che quel posto sia semplicemente orribile perchè, a confronto con le tante birre cece davvero insuperabili, le loro artigianali sono scadenti e il cibo è del normale cibo da pub “internazionale”. Il mio voto (e imperituro amore) va a U Glaubiců con la sua taverna sotterranea e la birra con il prezzo più basso tra quelle del centro città, e a U Pinkasů, con i tavoli estivi sistemati tra i montanti della chiesa della Vergine delle Nevi e gli anelli di cipolla fritti!

    Rispondi
  • 2 Febbraio 2023

    Praga è una città molto bella, l’abbiamo visitata un paio di volte, però il museo del granato ceco ci manca. Mettiamo in lista per la prossima visita, grazie!

    Rispondi
  • 3 Febbraio 2023

    Ci sono stata alcuni anni fa e concordo su tutto, anche se non conoscevo il granato! Molto bella anche la parte ebraica…impressionante il cimitero

    Rispondi
  • Bru
    4 Febbraio 2023

    Sono stata a Praga tante volte ma sono passati tanti anni e mi piacerebbe tornare per farla vedere ache a Mauro, penso che hai descritto le cose più belle da vedere.

    Rispondi
  • 6 Febbraio 2023

    Posso dire di aver fatto almeno cinque esperienze su sette! Non conoscevo il museo del granato ceco e quindi me lo sono persa, così come il locale con i gatti anche se quelli ormai sono così famosi che sono popolari anche in altre città!

    Rispondi
  • 7 Febbraio 2023

    Il museo del granato ceco non lo conoscevo, proprio mai sentito parlare. Deve essere davvero interessante! Aggiungo mangiare un goulash al tuo elenco

    Rispondi
  • 8 Febbraio 2023

    Un articolo che capita a fagiulo! Sto infatti decidendo quale sarà la mia prossima meta e dopo aver letto tutto quello che c’è da vedere e fare (e mangiare) a Praga, credo che la scelta cadrà proprio sulla capitale ceca.

    Rispondi
  • Libera
    11 Febbraio 2023

    Quando ho visto la foto del dolce che hai assaggiato, non ho potuto non pensare al KÜRTŐSKALACS che ho mangiato a Budapest. Ero così curiosa di provarlo che non solo l’ho mangiato (tutto per intero) ma poi non sono più riuscita a mangiare altro per tutto il giorno.

    Rispondi
  • 22 Febbraio 2023

    Ho sempre sognato di trascorrere un capodanno a Praga, non lo so…quell’atmosfera mi affascina tantissimo! Non sapevo che si potessero fare così tante belle cose, salvo subito l’articolo!

    Rispondi

Ti è piaciuto l'articolo? Scrivimi il tuo pensiero :)

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit sed.

Follow us on
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: