Archivi tag: Grecia

Le nuove mete 2020: viaggi futuri di Donna Vagabonda!

Come ho fatto per lo scorso anno, voglio anticiparvi i viaggi che ho intenzione di fare del 2020. Purtroppo non tutti i viaggi che ho previsto per quest’anno sono riuscita a farli ma per il 2020 sono più fiduciosa! Questo 2020 mi concentrerò di più sull’Italia e sull’Est Europa, senza tralasciare il classico viaggio on the road in compagnia di mio padre.

Scopriamo insieme le mete del 2020!

nuovemete2020

GENNAIO 2020: Torino

Sono già stata a Torino alcune volte ma per il 2020 ho in mente di visitarla con calma e in più riprese. La prima di queste “tappe” è prevista per gennaio del 2020: sarà un weekend lungo, di tre giorni, dove mi concentrerò sulle attrazioni “classiche” del centro città. Per scoprirle, leggete il mio articolo sulla pianificazione di viaggio di Torino.

Piazza_San_Carlo_2019.jpg
Foto scattata da me durante l’uscita didattica a Torino

FEBBRAIO – MARZO 2019: San Marino e i Borghi della Romagna

Era da un po’ di tempo che volevo visitare San Marino: ci sono stata quando ero molto piccola e devo ammettere di non ricordarla con precisione. Ho deciso di sfruttare le vacanze di Carnevale per fare questo viaggetto low cost e di visitare sia San Marino che qualche borgo della Romagna, come Sant’Arcangelo di Romagna (la mia base di alloggio). Partirò alla scoperta di questi luoghi assieme a Gabriele, mio inseparabile compagno di viaggio.

mark-de-jong-M6ONFyBrnuY-unsplash
Photo by Mark de Jong on Unsplash

APRILE 2020: Atene

Un viaggio che non ho mai fatto è quello alla scoperta della Grecia continentale: in effetti, questo Paese ha davvero tanto da offrire e io non ho visto quasi nulla delle sue meraviglie. Così ho deciso di dedicare le vacanze pasquali per scoprire Atene, la capitale. In molti mi hanno detto essere una città davvero bella, calorosa e colorata. Sia a me che a Gabri l’archeologia intriga anche se non siamo dei veri intenditori: speriamo dunque di approfondire la nostra conoscenza della storia della Grecia e della sua arte attraverso questo viaggio. Le aspettative sono oltremodo alte!

aussieactive-sHDQCcOTD4Y-unsplash
Photo by AussieActive on Unsplash

LUGLIO 2020: Sud Africa ed eSwatini

Purtroppo il programma di visitare il Senegal nel 2019 è dovuto sfumare a causa delle mie precarie condizioni di salute, quindi per questo 2020 (e speriamo sia la volta buona!) vorrei provare a tornare in Africa, questa volta per visitare due Stati del profondo sud, selvaggio e misterioso: il Sud Africa e il piccolo eSwatini (che prima si chiamava Swaziland). Il viaggio sarebbe in compagnia di mio padre: proprio lui mi ha espresso il desiderio di visitare questi due incantevoli Paesi. La preparazione di questo viaggio richiederà particolare attenzione, anche se sarà un viaggio organizzato dal tour operator “Viaggi Avventure nel Mondo”. Non vorrei svelare troppo, spero solo che il 2020 sia l’anno giusto per tornare nel continente che tanto mi ha donato.

matthias-mullie-bUOMCTiUymE-unsplash(1).jpg
Photo by Matthias Mullie on Unsplash

AGOSTO 2020: Val d’Orcia

Per il mio compleanno che, ormai lo sapete, amo festeggiarlo in viaggio, ho deciso di tornare in Toscana dopo tanti anni per visitare la Val d’Orcia e lo squisito entroterra senese. Questo viaggio lo effettuerò con Gabriele che non ha mai visto questi luoghi. Sarà un tuffo nel passato e l’occasione di riscoprire luoghi come Montepulciano, Pienza, Montalcino, San Giovanni d’Asso ed altri paesi della campagna toscana. Tra buon cibo e luoghi favolosi non vedo l’ora di concedermi una settimana in vista del relax e del turismo lento!

luca-micheli-r9RW20TrQ0Y-unsplash.jpg
Photo by Luca Micheli on Unsplash

AGOSTO 2020: Chişinău

Questo viaggio è stato deciso in meno di un’ora: mia mamma aveva letto un articolo sulla Moldavia e ne è rimasta incuriosita. Così, appena mi ha detto che le sarebbe piaciuto visitarla, subito mi sono messa all’opera: in pochi minuti ho controllato la disponibilità degli hotel e gli eventuali itinerari da seguire e ho prenotato. Sarà una scoperta visitare questa capitale così giovane! In effetti non mi sono mai spinta così ad est e sarà curioso vedere come ce la caveremo!

Chisinau
Foto da https://shapeenergy.eu/index.php/chisinau-moldova/

AGOSTO 2020: Cracovia

Dopo essere state a Varsavia ed esserci innamorate della Polonia, io e mia madre abbiamo deciso di tornare in questo accogliente Paese per visitare forse la sua città più conosciuta: Cracovia. Soggiorneremo nel cuore del centro storico e visitermo questa città ricca di storia e di memoria. Una particolare attenzione sarà dedicata anche al campo di sterminio di Auschwitz – Birkenau e alle miniere di sale di Wieliczka. Insomma, la Polonia ci aspetta di nuovo! E dire che tutto è nato da una voglia matta di assaporare di nuovo i pierogi…

victor-malyushev-X7SoMGVKzb0-unsplash.jpg
Photo by Victor Malyushev on Unsplash

Oltre a questi viaggi ovviamente non mancheranno le escursioni in giornata e le gite fuori porta. Ho in mente ad esempio, dopo più di un anno, di tornare a Bologna, città che tanto mi ha dato e che tanto amo.

Spero che questa lista di viaggi vi abbia solleticato la mente e fatto scattare in voi la voglia di partire: io già non vedo l’ora!

Il Museo del mese di Aprile: il museo archeologico di Candia (Heraklion)

Ho visitato Creta nel 2015 e, da buona appassionata di storia, non potevo esimermi nel vedere i musei archeologici. Quando visito un luogo, che sia una città, una località marittima o montana, mi piace scoprirne la storia, le tradizioni, le origini. Dunque, a Creta, isola della leggendaria civiltà minoica, ho visitato il museo archeologico della città di Candia, oggi Heraklion, capoluogo dell’isola.

Museo Heraklion

Arrivarci dal mio hotel non è stato difficile, grazie all’efficiente rete di bus che collega tutta l’isola alla grande città. Il caldo è afoso, e quindi un luogo fresco è l’ideale per passare la giornata. A circa 10 minuti a piedi dallo scalo dei bus, si trova il museo archeologico. Il museo si trova in via Xanthoudidou 2, proprio nel centro della città.

Mi avvio per fare i biglietti e vedo che per gli studenti non c’è nemmeno da pagare (ottima cosa, mai scontata!). Il museo è uno dei più grandi della Grecia e fu istituito nel 1883 come collezione di antichità. Il museo fu fortemente danneggiato durante il secondo conflitto mondiale ma la collezione sopravvisse miracolosamente intatta.

Il museo si compone di 22 sale, disposte su due livelli. La collezione, segue l’ordine cronologico: si ritrovano vari rythoi, cioè vasi per libagioni usati in funzioni religiose, oltre a plastici e ricostruzioni dei principali palazza minoici. Al secondo piano si trovano gli splendidi affreschi (parzialmente ricostruiti) di Cnosso, famosi in tutto il mondo.

Appena entrata mi rendo subito conto della maestosità di questa civilità, così evoluta e progredita, spesso lasciata in disparte sui libri di storia e negli insegnamenti. Creta era fiorente, democratica e molto attiva. Oltre ai famosi vasi, ricorre l’immagine del toro, animale sacro per la civilità cretese. Del toro si trovano statuette, dipinti, sculture.

Ciò che mi colpisce particolarmente, è la cura per i dettagli nei gioielli: alcuni sono davvero spettacolari, come la famosa spilla a forma con le due api. Le forme e gli intarsi sono stati ripresi dalla gioielleria moderna.

Dopo un bel giro approfondito di circa due ore, passo al primo piano per vedere i dipinti: rimango davvero stupefatta da questa arte. Gli animali sono rappresentati con dovizia di particolari, con colori accesi e vivaci. I delfini sono quelli che mi colpiscono di più.

Museo_Creta_2(FILEminimizer)
I delfini.

Consiglio a tutti di vedere questo bellissimo museo, se andate a Creta: oltre che a Cnosso che completa naturalmente il “tour” alla scoperta della civilità minoica, concedetevi mezza giornata per visitare questo bellissimo museo.

Informazioni utili

Il museo si trova in via Xanthoudidou 2 a Heraklion, sull’isola di Creta.

Il museo è aperto con i seguenti orari:

1 – 30 novembre

Lunedì  mercoledì dalle 8:00 alle 18:00

Martedì dalle 10:00 alle 18:00

1 Dicembre – 31 Marzo

Lunedì e mercoledì – domenica dalle 9:00 alle 16:00

Martedì dalle 10 :00 alle 17:00

Gli orari vengono aggiornati man mano sul sito ufficiale.

Il costo dei biglietti è da novembre a marzo di 6 euro, mentre dal 1 aprile al 31 ottobre è di 12 euro per il biglietto intero e 6 euro per il ridotto.

Per ulteriori informazioni, visitate il sito ufficiale.

 

I luoghi della storia: la fortezza di Spinalonga a Kalidon

Per inaugurare questa sezione, ho scelto una fortezza che ho visitato nel 2015: la fortificazione di Spinalonga, sull’isola di Kalidon, a Creta, Grecia.

Spinalonga

Mi trovavo in vacanza a Creta, e, siccome non so starmene una settimana in panciolle al sole, decisi di partecipare ad un’escursione guidata proposta dal mio tour operator “I viaggi del Turchese”, cioè la visita a questa fortificazione veneziana.

Il pulman mi ha portato fino al piccolo borgo caratteristico di Aghios Nikólaose da lì presi un piccolo battello che mi fece proprio scendere su questa piccola isola. La fortezza si vedeva già dalla nave: ciò era importante per i veneziani, dato che serviva per proteggere la baia dalle incursioni nemiche. Il forte è situato all’imbocco del golfo di Mirabello. La costruzione di una serie di fortificazioni iniziò nel 1579, sulle rovine di un’antica acropoli. Creta cadde però in mano ai Turchi nel 1669 e, dopo un lungo assedio, i veneziani riuscirono a difendere l’isola, così da mantenere un controllo sulle rotte commerciali verso il Levante. La presenza veneziana non durò però a lungo, e nel 1715 avvenne la definitiva capitolazione dopo tre mesi di assedio.

 

 

L’isola passò quindi sotto la dominazione ottomana, che la mantenne fino al XX secolo, quando gli stessi turchi vennero cacciati da Creta. Da qui in poi Spinalonga perde la sua funzione difensiva e si trasforma in un lebbrosario, l’ultimo d’Europa, che restò in attività dal 1903 a 1957, ospitando dalle 300 alle 400 persone.

Oggi l’isola è disabitata e la fortezza è diventata un’importante attrazione turistica, raggiungibile da Aghios Nikólaos, da Elounda e da Plaka.

Dopo la visita guidata e il caldo torrido, il viaggio mi porta alla vicina spiaggia di Kolokitha per un bel bagno di circa un’ora tra le acque cristalline e i pesci.

 

 

L’escursione si conclude con un giretto ad Aghios Nikólaos e un bel gelato al cioccolato.

agios_1
Una delle tante viuzze per lo shopping

La mia escursione in pillole:

  • Periodo di viaggio: agosto
  • Durata: una giornata
  • Difficoltà: 2/5
  • Viaggio organizzato: sì, con tour operator “Viaggi del Turchese” e con la collaborazione dell’hotel Themis Beach
  • Adatto a famiglie e bambini: sì