Articoli

Blog

Questionario di gradimento 2020 di Donna Vagabonda: i risultati

Cari lettori e care lettrici, cari viaggiatori provenienti da ogni dove e cari appassionati di racconti, storia e natura, CI SIAMO.

NO, NON É L’APOCALISSE TRANQUILLI.

Siamo giunti al momento di rendere noti i risultati del questionario di gradimento che voi tutti avete compilato sul blog: siete stati tantissimi a dimostrarmi il vostro affetto e in tanti mi avete fornito suggerimenti e idee che sicuramente adotterò oc he già sto adottando. E ora siete pronti a grafici e analisi statistiche? Prima di addentrarci tra esse diamo uno sguardo all’anno appena concluso.

Visualizzazioni e pubblico

Il 2020 è stato un anno oltremodo positivo e sicuramente ricco di cambiamenti per il blog: la nuova veste grafica, un maggiore pubblico coinvolto, la trasformazione del blog da statico a dinamico. Grazie a numerosi corsi di formazione, all’aiuto instancabile del mio webmaster Alessio nonché dei miei due collaboratori grafici Federica (grafica del blog) e Riccardo (realizzazione grafica del materiale pubblicitario) e al sostegno incondizionato di voi lettori, il blog di Donna Vagabonda è una realtà viva che continuerà a crescere.

Domande Generali

Numero di partecipanti: 40
Numero di domande di questa sezione: 3

Le domande generali mi hanno permesso di capire da dove provengono i miei lettori e quale fascia d’età e meglio rappresentata dal pubblico di Donna Vagabonda. Tutti i partecipanti al sondaggio provengono dall’Italia e la maggior parte di loro legge il blog dalla Lombardia: questo dato è in linea con le mie previsioni dato che la stragrande maggioranza degli articoli pubblicati fino ad oggi raccontano luoghi di questa regione. Non mancano poi affezionati lettori da Campania, Liguria, Piemonte e, in subordine, dall’Emilia Romagna, dalla Toscana, dal Molise e da Lazio.

Spero che con questa “riscoperta” dell’Italia e la possibilità di viaggiare entro i nostri confini anche le altre regioni vengano rappresentate: il mio obiettivo è quello di scrivere il più possibile di mete sconosciute e mai banali di ogni regione d’Italia. Ce la farò?

Se noterete il totale delle risposte è 37: qualche partecipante ha preferito non esprimere la sua regione d’origine.

P.S.

Qualcuno ha indicato di provenire dal “Principato di Mirabello”, il quartiere pavese dove ho abitato fino a due anni fa. Davvero simpatico! 🙂

Per quanto riguarda l’età anche il trend già registrato lo scorso anno è stato confermato: i miei lettori sono in maggioranza miei coetanei compresi in una fascia d’età che va dai 26 ai 36 anni. Inoltre la fetta più consistente di pubblico si concentra tra i 26 e i 58 anni (il 70%) anche se non manca una bella porzione di giovanissimi (penso miei ex-alunni e questo mi riempie di gioia).

Audience

Numero di partecipanti: 40
Numero di domande di questa sezione: 2

Oltre a registrare la regione di provenienza ho chiesto ai miei lettori di scrivere come sono venuti a conoscenza del blog e della realtà di Donna Vagabonda: come atteso la maggioranza è di mia conoscenza quindi sono persone che io conosco direttamente, seguono i lettori provenienti dai canali social, in particolare Facebook, che si conferma essere il social di punta, quello su cui investire di più. Con mia gradita sorpesa 4 persone hanno scritto di avermi conosciuto tramite la community delle Travel Blogger Italiane, una community a cui tengo molto e che ringrazio sentitamente per il supporto e per i costanti spunti!

La seconda domanda di questa sezione è stata “consiglieresti Donna Vagabonda ad altre persone?” e 39 persone hanno risposto “Sì” mentre una ha risposto “No”. Non si può certo piacere a tutti anche se preferirei che le critiche fossero motivate dato che questa persona non ha scritto alcun suggerimento su come migliorare il blog.

I Canali Social di Donna Vagabonda

Numero di partecipanti: 40
Numero di domande di questa sezione: 7

Questa è una delle sezioni più interessanti del sondaggio in quanto va a testare l’efficacia dei social network che utilizzo: come saprete sono molto attiva sia su Facebook (con una pagina e un gruppo) che su Instagram con un profilo interamente dedicato. In subordine utilizzo anche YouTube, Tik Tok e Pinterest e riconosco che devo concentrarmi anche su di loro per ampliare le possibilità del blog.

La prima domanda verteva sull’uso dei canali social di Donna Vagabonda: 33 risposte sono state positive e 7 sono state negative, segno che comunque non tutti i lettori utilizzano i social network (o forse solo i canali social di DV) ma non per questo non hanno piacere di seguire il blog.

La seconda domanda riguardava nel dettaglio i canali social utilizzati: la maggioranza dei lettori utilizza i canali social dove sono effettivamente più attiva come Instagram e Facebook senza una preferenza all’apparenza. Inoltre è importante osservare che chi segue la pagina Facebook fa parte anche del gruppo Facebook e questa correlazione è importante dato che su questi due canali vengono proposti contenuti diversi.

Le domande seguenti riguardavano i contenuti da pubblicare sulla pagina Facebook e sul gruppo Facebook e chi ha risposto ha espresso soddisfazione rispetto a ciò che viene già pubblicato. Due persone hanno espresso il desiderio di leggere più contenuti “emozionanti” cioè inerenti alle emozioni che provo in viaggio: nel mio piccolo, soprattutto sulla pagina, cerco sempre di mostrarvi i miei sentimenti rispetto a luoghi, cibi, persone, situazioni, nel bene e nel male, sempre sinceramente. Altre due persone hanno richiesto più consigli e più informazioni rispetto ai viaggi. Ovviamente rispetterò questi suggerimenti e farò il possibile per proporre i contenti che mi avete richiesto.

Le domande che seguono hanno chiesto se i canali social di Facebook e di Instagram fossero coinvolgenti e anche in entrambi i casi ho ricevuto 38 risposte affermative e due risposte negative (di due persone diverse): mi dispiace che non troviate questi canali coinvolgenti, se avete qualche suggerimento ovviamente sono tutta orecchie!

L’ultima domanda riguardava i canali social di Donna Vagabonda in generale e su cosa si potesse fare per migliorarli: una persona ha suggerito la pubblicazione di più video mentre un’altra ha suggerito di aggiungere le leggende del folcloristiche dei luoghi visitati. Per il primo suggerimento cercherò di afre del mio meglio dato che con i video devo prendere ancora dimestichezza, mentre per la seconda penso di farlo abbondantemente con gli articoli quindi non sarà un problema farlo anche su questo canale.

Gli obiettivi di Donna Vagabonda

Numero di partecipanti: 40
Numero di domande di questa sezione: 19

In questa sezione mi sono concentrata in particolare sul blog e sulla fruizione del blog da parte dei lettori. Forse questo è il “cuore” di questo sondaggio: grazie alle risposte pervenute posso modificare il blog affinché sia di più facile consultazione, su ogni dispositivo e in ogni momento. Un blog funzionale è anche un blog ben indicizzato e facile da trovare sui motori di ricerca, cosa affai fondamentale.

La prima domanda verteva sull’assiduità di consultazione del blog: quanto spesso consulti il blog?

Con mio grande entusiasmo la stragrande maggioranza dei lettori ha risposto “molto spesso”, questo vuol dire che sono lettori assidui del blog e questo mio progetto li intrattiene: ne sono davvero felice! Inoltre la percentuale di persone che leggono “molto spesso” o “spesso” il blog supera di gran lunga la percentuale dei lettori meno assidui (ben il 70%).

Alla domanda “pensi che il blog Donna Vagabonda possa essere utile per pianificare un viaggio?” ben 38 persone hanno risposto sì e solo due hanno risposto no: sarebbe bello sapere il perchè e come fare per migliorare questo aspetto ma direi che una piccola percentuale di scontenti ci può stare, come dicevo prima non si può far felice tutti. Sono felice che il più dei lettori trovi il blog utile per organizzare un viaggio: tengo a precisare ancora una volta che ogni viaggio è personale e che quindi ognuno di noi vivrà diverse esperienze anche se visiterà lo stesso luogo. Il viaggio è più di una mera visita.

Le due domande seguenti le accorpo in quanto direttamente correlate: la prima era “pensi che Donna Vagabonda sia un buon blog di viaggio?” e anche qui praticamente c’è stato un plebiscito: soltanto una persona (sempre la stessa che ha risposto negativamente a tutto) ha risposto no, mentre la seconda era “i contenuti mostrati sono interessanti?” dove tutti i partecipanti hanno risposto convintamente sì (anche chi non trova il blog interessante). Questo feedback è assai importante perchè dimostra il fatto che Donna Vagabonda è un ottimo blog di viaggio e che propone sempre contenuti interessanti e mai banali. L’impegno che ci metto è dunque ripagato e di questo sono solo che contenta.

Anche le seguenti due domande le raggruppo in quanto correlate: la prima era “i contenuti sono sempre fruibili con facilità?” e solo una persona ha risposto “no”, mentre la seconda era “pensi che il blog di Donna Vagabonda sia facile da trovare sul web?” e in questa tre persone hanno risposto no. Penso che ai fini del miglioramento entrambe le domande siano estramamente importanti e direi che le risposte hanno restituito un risultato positivo. Per quanto riguarda l’indicizzazione sui motori di ricerca questo è un tasto dolente per tutti i blog in quanto spesso gli algoritmi (soprattutto di Google) cambiano e mettono in discussione parametri importanti fino a qualche ora prima che ora vengono ridimensionati: è un bene o un male tutto ciò? Non so rispondere a questa domanda ma sicuramente tutto ciò provoca grattacapi sia ai blogger che ai gestori dei siti web, senza alcun dubbio.

La domanda successiva era più tecnica e riguardava più che il blog la piattaforma di hosting WordPress che io utilizzo: “pensi che la piattaforma WordPress permetta una buona comunicazione tra il pubblico e la creatrice del blog? (Commenti, invio di e-mail, altro)” e all’unanimità i partecipanti hanno risposto di sì. Questo conferma che WordPress è un’ ottima piattaforma di hosting e site builder per i blog e non solo.

Le seguenti domande sono nuovamente correlate e riguardavano la scrittura degli articoli: la prima chiedeva “Trovi che gli articoli debbano essere scritti in maniera diversa?” e 3 persone hanno risposto sì ma solo una ha specificato come nella domanda seguente che appunto chiedeva “Se hai scelto sì, come dovrebbero essere scritti?” e ha specificato “più professionalmente“. Mi dispiace che questo lettore abbia trovato poco professionali i miei articoli, il mio intento è quello di veicolare informazioni corrette e rilevanti ma anche di divertire i lettori e le lettrici altrimenti si potrebbe consultare una qualunque guida di viaggio come tante se ne trovano in commercio (attenzione, non sto denigrando le guide di viaggio, anzi, dico solo che la maggior parte di esse veicola le informazioni rigidamente senza inserire il punto di vista dell’autore o autrice e questo le rende sicuramente più impersonali di un blog di viaggio).

La prossima domanda è di sicuro tra le più interessanti e mi aiuterà a capire senz’altro su quali rubriche puntare: ho chiesto ai lettori quali fossero le loro categorie di articoli preferite.

Queste risposte sono state per me una vera e propria sorpresa! La categoria che ha ricevuto più preferenze è “7 cose da fare a” quindi una categoria basata sui consigli di viaggio che sicuramente dovrò incrementare dato che conta pochissimi articoli: ottimo suggerimento! Seguono i Diari di viaggio il che significa un’interesse vivo sui racconti giornalieri dei miei viaggi: qui davvero potete sbizzarrirvi perchè ne ho scritti e continuo a scriverne tantissimi e sono contenta che vi appassionino così tanto! Segue quella della Pianificazione del viaggio, quindi un’interesse concreto alla mia organizzazione di viaggio e di cosa faccio per scegliere i miei itinerari. In coda si trovano “Un mese ad Heidelberg” e “I weekend a Bologna”, categorie molto più specifiche e ristrette e quindi sicuramente più di nicchia. Grazie a questa domanda posso organizzare meglio il mio piano editoriale prediligendo articoli delle categorie che hanno riscosso più preferenze rispetto ad altri.

L’ultima domanda inerente ai contenuti è stata “sai che puoi contribuire al blog di Donna Vagabonda raccontando un tuo viaggio che verrà pubblicato sottoforma di articolo nella sezione “I viaggi dei Vagabondi”?” – questa è una rubrica a cui tengo molto ma che purtroppo è ancora poco sviluppata: non ci sono molti blogger o lettori disposti a scrivere articoli da pubblicare sul mio blog e questo può dipendere da moltissimi fattori (mancanza di tempo, timore di non saper scrivere, mancanza di interesse nel leggere articoli altrui, timore di non sapere cosa raccontare e altri). Ben 14 lettori hanno risposto di non sapere di questa possibilità quindi dovrò concentrarmi sulla condivisione di questa opportunità. Per questo 2021 spero di incrementare questa rubrica quindi se volete pubblicare un articolo inerente i vostri viaggi e le vostre avventure assolutamente fatemi sapere senza timori!

Dalla prossima domanda in poi mi sono concentrata sulla possibilità di sostenere Donna Vagabonda e quindi il supporto da parte dei lettori, sempre così prezioso per ogni artista e scrittore come me e tantissimi altri.

La prima domanda riguardava la possibilità di sostenere Donna Vagabonda con una donazione ed era “sai che puoi sostenere Donna Vagabonda tramite una donazione?” – In 13 lettori hanno risposto “no” e questo dato è assai importante, la donazione è un metodo semplice e veloce per sostenere un blog e una realtà in generale quindi sicuramente bisognerà puntare di più sulla pubblicità in tal senso: non voglio essere pressante, io preferisco che siano i lettori a donare senza che si sentino costretti, il gesto deve essere naturale. Certo è che con la pandemia e l’impossibilità di organizzare eventi questo è sicuramente più difficile. In ogni caso darò più spazio a questa possibilità pubblicizzandola sui canali social senza però essere invadente.

La seconda domanda è correlata direttamente a quella precedente in quanto si chiedeva se si è a conoscenza della possibilità di sostenere Donna Vagabonda tramite la piattaforma Patreon: solo 13 persone hanno risposto sì. Devo ammettere che Patreon è una di quelle piattaforme che in Italia non hanno mai veramente preso piede ma sicuramente dovrò incrementare la mia attività su di essa. Per donare o per ricevere più informazioni riguardo alle donazioni, cliccate qui.

La terza domanda chiedeva “sosterresti (o sostieni già) Donna Vagabonda con una donazione?” – A questa domanda solo 29 lettori hanno risposto e 13 di essi ha risposto “no”. Una donazione è sicuramente un atto meraviglioso e altruista ma non si può sperare che tutti vogliano contribuire per mantenere la realtà di Donna Vagabonda. Dal canto mio spero di pubblicare sempre contenuti esaustivi e ricchi e che la voglia di leggerli non venga mai meno.

La quarta domanda riguardava i gadget di Donna Vagabonda e si chiedeva ai lettori se sapessero che Donna Vagabonda ha una linea di gadget personalizzati: in 13 hanno risposto no (su 40) quindi anche sulla promozione dei gadget bisogna sicuramente migliorare. I gadget sono sempre disponibili a fronte di una donazione e li potete ricevere in ogni momento scrivendomi una mail a donnavagabonda@gmail.com. Inoltre quando organizzo una mostra fotografica metto a disposizione tutta la linea di oggetti personalizzati, nonché i miei album fotografici. Se volete saperne di più vi invito a visitare questa pagina. Vi ricordo che le donazioni servono per sostenere la realtà di Donna Vagabonda e il ricavato verrà impiegato per le spese di manutenzione del blog (spese per il dominio, per lo spazio, per la manutenzione e così via).

Le prossime due domande sono correlate in quanto riguardano l’acquisto dei gadget già menzionati e chiedevano “hai mai acquistato un gadget o una fotografia di Donna Vagabonda?” e “se sì quali?” – In 7 hanno risposto positivamente ma solo in 5 hanno specificato che cosa hanno acquistato: i gadget più scelti sono state le fotografie, le biro personalizzate di Donna Vagabonda, i segnalibri di Donna Vagabonda, le borracce di Donna Vagabonda, i fotolibri di Donna Vagabonda. Sicuramente bisognerà puntare di più su questi oggetti dato che sono i più apprezzati.

L’ultima domanda del sondaggio è stata “hai qualche suggerimento per migliorare il Blog Donna Vabagonda?” e in 9 hanno risposto di cui 4 hanno risposto di non avere suggerimenti, 2 hanno scritto alcuni incoraggiamenti e 2 hanno scritto due suggerimenti: uno riguarda il miglioramento del carosello di articoli (slider) in home page che è stato prontamente sostituito e migliorato, l’altro lo spostamento dell’opzione”scrivimi” nel menù principale, modifica anche questa effettuata.

Ringrazio tutti voi di cuore per aver compilato il questionario e aver espresso le vostre opinioni.

Il vostro giudizio è assai importante per me e le vostre opinioni sono state tutte lette e prese in considerazione. Per qualunque suggerimento o critica non esitate a contattarmi utilizzando il form sottostante!

 

Grazie di cuore a tutti per il vostro sostegno!

Commenti

  • Lisa Trevaligie Travelblog
    2 Febbraio 2021

    Beh complimenti. Il tuo questionario ha ottenuto ottimi risultati, e oltre che a farti piacere come artista, credo ti sia molto utile per la programmazione del sito. Continua così!

    Rispondi
  • 2 Febbraio 2021

    Apprezzo la tua trasparenza. Non è da tutti mettere a disposizione dei lettori i dati relativi all’anno appena trascorso!

    Rispondi
  • 3 Febbraio 2021

    Mi fa davvero piacere che il questionario ti abbia aiutato a capire nei dettagli l’andamento delle tue attività. Sono anche contenta di aver partecipato a questa iniziativa e di aver contribuito in qualche modo.

    Rispondi
  • Raf
    3 Febbraio 2021

    Devo dire che la duplice idea della creazione di un questionario di gradimento e della pubblicazione dei relativi risultati è davvero lungimirante. Dimostra come tu nel blog non ci metta solo la passione, ma anche tantissimo impegno. Soprattutto rivela un approccio organizzato ed analitico. Complimenti! I risultati di un anno difficile come il 2020 parlano da soli.

    Rispondi
  • 4 Febbraio 2021

    BRAVA ELIANA NEL SONDAGGIO E NEI RISULTATI MOSTRATI SI PERCEPISCE TUTTO L’IMPEGNO IN QUELLO CHE FAI, MERITI SICURAMENTE CHE IL TUO BLOG SI SVILUPPI SEMPRE DI PIÙ, ANCHE PERCHÉ LO SAI IO LO APPREZZO MOLTO.

    Rispondi
  • 7 Febbraio 2021

    Interessante l’idea del sondaggio ma anche il fatto che tu li abbia pubblicati in modo così trasparente è ammirevole! E poi direi che sia il 2020 che il sondaggio sono stati proprio positivi. Brava!

    Rispondi
  • antomaio65
    9 Febbraio 2021

    Sei stata molto professionale nel lanciare questo sondaggio per adeguare il tuo lavoro alle richieste dei lettori. Credo di avertelo già detto io apprezzo molto i tuoi articoli sui luoghi poco conosciuti della nostra regione che spesso è trascurata dal punto di vista turistico e che invece offre molti spunti di visita. Quindi cara Eliana, la strada è quella giusta e le energie per proseguire non mi sembra ti manchino. Un grandissimo in bocca al lupo per il tuo futuro!

    Rispondi
  • 13 Febbraio 2021

    L’idea del sondaggio è sicuramente stata utilissima a capire cosa vogliono e cercano i tuoi lettori e capire questi due bisogni non è sempre facile. Complimenti anche per i risultati conseguiti in questi anni che sono sempre andati a salire! Di sicuro hai sempre fatto un buon lavoro e continui a farlo tutt’ora implementando anche i suggerimenti dei tuoi lettori, bravissima!

    Rispondi
  • 16 Febbraio 2021

    E’ sempre un bell’esercizio quello di capire chi ci legge, cosa cercano e come possiamo migliorare. Devi essere soddisfatta dei miglioramenti che hai fatto nell’ultimo anno, sei cresciuta molto!

    Rispondi
  • 16 Febbraio 2021

    Complimenti iniziativa davvero bella quella di mettere il questionario. Complimenti per i risultati ottenuti.

    Rispondi
  • 17 Febbraio 2021

    Complimenti per i numeri del tuo blog: non sempre è così facile renderli pubblici. Il gradimento è molto alto, soprattutto in un anno così difficle per il turismo. Ti auguro di triplicarli, da qui a un anno. Bellissima l’idea del questionario.

    Rispondi
  • 26 Febbraio 2021

    Ciao Eliana! Mi sembra un’idea molto carina coinvolgere il tuo pubblico con un questionario di gradimento, chi meglio di loro per ricevere dei consigli riguardo il blog?😉 Complimenti per la crescita nel corso degli ultimi anni e il restyling del blog!

    Rispondi

Ti è piaciuto l'articolo? Scrivimi il tuo pensiero :)

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit sed.

Follow us on
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: