Articoli

Blog

La concezione del turismo dopo Covid-19: il sondaggio di Donna Vagabonda

Come travel blogger mi sono ripromessa di non pubblicare alcun articolo riguardante la pandemia di Covid-19: è stata una scelta personale e non voglio assolutamente criticare chi ha scelto di scrivere a riguardo, anzi. Ho preferito continuare con la mia programmazione consueta, cercando di farvi emozionare con i miei articoli e con le iniziative a cui ho preso parte (come Travel Blogger per l’Italia o #Cartolinedacasa). Ora che si è passati alla fase due e che si parla di riaperture (non solo delle attività ma anche di frontiere) volevo chiedere a voi miei lettori appassionati la vostra opinione in merito al turismo che si svilupperà dopo questa pandemia.

A questo proposito ho creato questo questionario che cerca di mettere in luce la concezione del turismo e come questa di evolverà dopo la crisi. Mi piacerebbe capire cosa ne pensate come viaggiatori e appassionati sul turismo che si svilupperà dopo la pandemia e se questo sarà diverso: come sono cambiate le nostre abitudini? Sono davvero cambiate? Cosa possiamo fare per far ripartire il turismo?

Il questionario è anonimo e i dati raccolti serviranno all’unico scopo di redigere un articolo proprio sul tema del turismo.

Il questionario è compilabile da domenica 17 maggio a domenica 24 maggio.

Grazie a tutti coloro che dedicheranno il loro tempo per questa iniziativa!

Commenti

  • 17 Maggio 2020

    Ho appena compilato il questionario! Complimenti perché hai messo insieme una serie di domande molto interessanti, davvero un ottimo spunto di riflessione. Non vedo l’ora di leggere l’articolo che scriverai.

    Rispondi
  • 18 Maggio 2020

    Ho già risposto al tuo sondaggio (mi è comparso su Facebook) e sono proprio curiosa di leggere i risultati! Chissà se le persone hanno la mia stessa percezione per il futuro dei viaggi

    Rispondi
  • 23 Maggio 2020

    Compilo con molto piacere il tuo questionario. Ho molto a cuore la questione turismo, voglio proprio vedere i risutlati.

    Rispondi
  • 25 Maggio 2020

    Sono arrivata tardi, ma leggerò i risultati con molto piacere. Sebbene non sia ancora semplice immaginare quale strada prenderà il turismo. All’inizio in regione, in Italia. E da quello che leggo in giro, è qualcosa che suscita entusiasmo. Poi veramente non possiamo sapere. Mi auguro verrà concepito in maniera molto meno aggressiva nei confronti dell’ambiente. 🙂

    Rispondi

Rispondi

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit sed.

Follow us on
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: